Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela del donatore vivente: il ruolo dell'infermiere

In questa tesi si prende in considerazione il ruolo dell' infermiere nell' assistenza al candidato donatore al trapianto da vivente in relazione ai conflitti etici che tale scelta può scatenare.
Per questo motivo un infermiere conspevole delle norme morali;giuridiche e deontologiche in gioco può tutelare i diritti del donatore,adoperandosi per prevenire le violazioni

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Riassunto In questa tesi si prende in considerazione il ruolo dell’ infermiere nell’ assistenza al candidato donatore al trapianto da vivente in relazione ai conflitti etici che tale scelta può scatenare . Nel tempo la cronica mancanza di donazione di organi da cadavere ha favorito il ricorso a questa tecnica terapeutica di reperimento di organi per pazienti clinicamente gravi in attesa di trapianto, grazie alla disponibilità di candidati donatori. Questa motivazione insieme a molte altre, benchè valida ,non sono state ritenute sufficienti da Organismi Internazionali ;Comitati Bioetici; o dagli stessi professionisti sanitari per non chiedersi ancora, quanto il ricorso a questa tecnica terapeutica sia eticamente lecito o meno. Importanti vengono quindi ad essere le direttive giuridiche date in campo nazionale ed internazionale, insieme ai parerei e agli interventi dei Comitati Bioetici o degli Organismi legislativi che un infermiere dovrebbe conoscere in questo caso per orientare il suo agire professionale. Per questi motivi un infermiere consapevole delle norme morali;giuridiche e deontologiche e culturali in gioco può tutelare i diritti del candidato donatore,adoperandosi per prevenirne le violazioni.

Tesi di Master

Autore: Matteo Ballisai Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5087 click dal 30/01/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.