Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un'analisi linguistica di una riunione informale in Inglese come Lingua Franca

La presente analisi prende in considerazione alcuni dati audio registrati durante una riunione svoltasi nel corso di uno scambio interculturale in Germania nel Luglio 2005; tali dati sono stati successivamente trascritti secondo il metodo jeffersoniano. Lo studio si occupa inizialmente di stabilire la natura del meeting, per spostarsi in seguito ad ambiti conversazionali quali il sistema della presa di turno (turn-taking system), il fenomeno delle sovrapposizioni del parlato (overlapping), e infine i problemi di comprensione insorti nel corso della conversazione, la loro segnalazione ed eventuale risoluzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Breve Sommario Il presente studio si propone di analizzare un corpus comprendente dati relativi a un meeting informale tenutosi tra ragazzi provenienti da paesi diversi, partecipanti a uno scambio interculturale in ambito europeo tenutosi in lingua franca inglese. Tale analisi vuole prendere in considerazione gli aspetti organizzativi strutturali interni al meeting, le caratteristiche conversazionali principali e le problematiche di comprensione insorte nel corso della riunione. Il primo capitolo vuole rappresentare un'introduzione generale al contesto all'interno del quale lo studio viene concepito, mediante una descrizione dell'attività considerata e degli obiettivi generali che si vogliono raggiungere. Il secondo capitolo dà inizio all'analisi vera e propria, prendendo in considerazione l'aspetto strutturale dei meeting, e in particolare dei meeting formali, ai quali verrà comparato il meeting in discussione per stabilirne la natura. Nel corso del terzo capitolo viene esposta brevemente la complessa situazione linguistica dell'Unione Europea e dei partecipanti, introducendo a tal proposito alcune teorie relative all'inglese come lingua franca e i principi basilari concernenti l'analisi conversazionale. Il quarto capitolo estende lo studio ai diversi aspetti caratterizzanti la conversazione, ovvero l'organizzazione del sistema di presa di turno, le sovrapposizioni nel parlato e l'insorgenza di problematiche di comprensione. Dall'analisi emergono le caratteristiche strutturali e conversazionali proprie di un meeting informale, i cui partecipanti, provenienti da differenti paesi membri dell'Unione Europea, scelgono l'inglese come lingua franca di comunicazione diversa dalla propria lingua madre. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Elena Storchi Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3399 click dal 12/02/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.