Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un prototipo per la gestione del ciclo di vita dei contratti legali

La nostra società si basa da sempre su un sistema economico che ruota attorno al meccanismo dei contratti. Il concetto e l’uso dei contratti non è, infatti, un’invenzione moderna, ma risale a tempi antichi; reperti storici [27] testimoniano l’uso dei contratti in Mesopotamia già nel 2300-428 a.C. per la compravendita di schiavi, terre, raccolti e per stabilire società tra due o più possidenti. Ad oggi i contratti sono diventati la linfa vitale del business, in quanto, tramite essi, le compagnie stringono e regolano rapporti commerciali e la gestione dei contratti legali (contract management) è, di fatto, lo strumento operativo attraverso il quale le aziende tengono sotto controllo le relazioni con clienti e fornitori e perseguono gli scopi aziendali. Una gestione efficiente del ciclo di vita dei contratti (contract lifecycle management) offre sicuramente un valore aggiunto all’operato delle aziende, soprattutto in quei contesti dove vengono stipulati innumerevoli contratti, con molteplici contraenti e a diversi livelli di servizio. L’utilità, se non addirittura la necessità, di strumenti software che offrano supporto al contract management è sentita da più di una realtà aziendale, sia essa pubblica e/o privata, e si può sintetizzare nella seguente affermazione di Andy Kyte, vice presidente di Gartner Inc.,: “Non è possibile tenere sotto controllo il business dell’azienda se non si è in grado di gestire i contratti da cui dipendono le relazioni con i clienti e i fornitori. Le soluzioni di enterprise contract management focalizzate sulla gestione contrattuale offrono ai manager la visibilità e gli strumenti necessari per conseguire maggiore efficienza ed efficacia”.
Inoltre, con l’avvento dell’information technology, la società stessa si è evoluta in una moderna società dell’informazione e sempre più aziende hanno iniziato ad usare l’IT per supportare e migliorare il proprio business, tanto che uno degli indicatori di competitività di un’azienda è proprio il livello di informatizzazione raggiunto, e nuovi modelli di riferimento sono, ad esempio, le Virtual Enterprise [35] e le applicazioni B2B [4, 21]. In tali contesti la gestione manuale dei contratti cartacei diventa uno strumento inefficiente e inefficace, da qui l’interesse sempre crescente, sia nell’ambito della ricerca scientifica [15, 16] sia nell’ambito industriale [8, 29], di realizzare un supporto automatizzato per tale attività.
In tale contesto deve essere inserito questo lavoro di tesi che ha il duplice obiettivo di fornire un’analisi del problema della gestione del ciclo di vita dei contratti legali, secondo gli aspetti concettuali, logici e tecnologici che lo caratterizzano e di progettare un sistema software che supporti le attività, proprie del contract management, svolte durante il ciclo di vita di un contratto: formazione, negoziazione, esecuzione, monitoraggio, estinzione.
Al fine di raggiungere tali obiettivi il nostro lavoro si dirigerà in due direzioni: da un lato, attraverso lo studio della letteratura prodotta circa il contract management, formalizzeremo e modelleremo la nozione di contratto, in modo tale da rappresentare gli accordi contrattuali in un formato adatto all'interpretazione meccanizzata, dall’altro, mediante l’analisi dei prodotti commerciali esistenti, individueremo le funzionalità che deve offrire un sistema completo di contract management e valideremo i requisiti individuati, attraverso la realizzazione di un prototipo del sistema.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La nostra società si basa da sempre su un sistema economico che ruota attorno al meccanismo dei contratti. Il concetto e l’uso dei contratti non è, infatti, un’invenzione moderna, ma risale a tempi antichi; reperti storici [27] testimoniano l’uso dei contratti in Mesopotamia già nel 2300-428 a.C. per la compravendita di schiavi, terre, raccolti e per stabilire società tra due o più possidenti. Ad oggi i contratti sono diventati la linfa vitale del business, in quanto, tramite essi, le compagnie stringono e regolano rapporti commerciali e la gestione dei contratti legali (contract management) è, di fatto, lo strumento operativo attraverso il quale le aziende tengono sotto controllo le relazioni con clienti e fornitori e perseguono gli scopi aziendali. Una gestione efficiente del ciclo di vita dei contratti (contract lifecycle management) offre sicuramente un valore aggiunto all’operato delle aziende, soprattutto in quei contesti dove vengono stipulati innumerevoli contratti, con molteplici contraenti e a diversi livelli di servizio. L’utilità, se non addirittura la necessità, di strumenti software che offrano supporto al contract management è sentita da più di una realtà aziendale, sia essa pubblica e/o privata, e si può sintetizzare nella seguente affermazione di Andy Kyte, vice presidente di Gartner Inc.,: “Non è possibile tenere sotto controllo il business dell’azienda se non si è in grado di gestire i contratti da cui dipendono le relazioni con i clienti e i fornitori. Le soluzioni di enterprise contract management focalizzate sulla gestione contrattuale offrono ai manager la visibilità e gli strumenti necessari per conseguire maggiore efficienza ed efficacia”. Inoltre, con l’avvento dell’information technology, la società stessa si è evoluta in una moderna società dell’informazione e sempre più aziende hanno iniziato ad usare l’IT per supportare e migliorare il proprio business, tanto che uno degli indicatori di competitività di un’azienda è proprio il livello di informatizzazione raggiunto, e nuovi modelli di riferimento sono, ad esempio, le Virtual Enterprise [35] e le applicazioni B2B [4, 21]. In tali contesti la gestione manuale dei contratti cartacei diventa uno strumento inefficiente e inefficace, da qui l’interesse sempre crescente, sia nell’ambito della ricerca scientifica [15, 16] sia nell’ambito industriale [8, 29], di realizzare un supporto automatizzato per tale attività. In tale contesto deve essere inserito questo lavoro di tesi che ha il duplice obiettivo di fornire un’analisi del problema della gestione del ciclo di vita dei contratti legali, secondo gli aspetti concettuali, logici e tecnologici che lo caratterizzano e di progettare un sistema software che supporti le attività, proprie del contract management, svolte durante il ciclo di vita di un contratto: formazione, negoziazione, esecuzione, monitoraggio, estinzione.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Federica Sarro Contatta »

Composta da 123 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1401 click dal 19/02/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.