Skip to content

''Othello'': dal testo shakespeariano all'immagine cinematografica

Informazioni tesi

  Autore: Manuela Corica
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Attilio Carapezza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

La trasposizione di un’opera letteraria, sia essa sul piano scenico - teatrale o filmico, è quel tipo di operazione che viene specificatamente definita “traduzione intersemiotica” o “trasmutazione” o “adattamento” . Si tratta, in sostanza, di un’interpretazione di segni verbali per mezzo di un sistema di segni non verbali. Ed è proprio il passaggio da un sistema semiotico ad un altro, o meglio, la diversità delle materie dell’espressione, a creare le maggiori difficoltà di realizzazione. Infatti, ogni sistema comunicativo (linguistico, visivo, verbale o non verbale) presenta determinate caratteristiche non sempre riscontrabili nell’altro; di conseguenza tutto quello che si può esprimere attraverso il linguaggio, ad esempio, non sempre è possibile esprimerlo attraverso un’immagine e viceversa.
Com’è noto, i casi più consueti di trasmutazione da un codice a un altro sono quelli della versione di un romanzo, o più in generale di un’opera letteraria, in film. Tali interpretazioni, in alcuni casi, possono portare ad apprezzare meglio l’opera fonte, in altri possono al contrario sminuirla, o toglierle parte del suo valore artistico. Il risultato finale dipende, in ogni caso, dal modo di procedere del regista, ma soprattutto dalla sua personale interpretazione dell’opera. Egli può decidere, infatti, di rimanere più o meno fedele alla fonte, oppure mettere in risalto alcuni aspetti piuttosto che altri, può decidere di farci vedere qualcosa in più del testo verbale oppure omettere parte di quello che è detto. L’adattamento, dunque, costituisce sempre una ‘presa di posizione critica’, sia se dovuta a una scelta interpretativa consapevole, sia se incosciente, o dovuta a imperizia.
Tanti altri esempi di interpretazione potrebbero essere citati, ma quello che più interessa è l’analisi di come un autore su tutti, Shakespeare, sia stato letto, visto, interpretato o apprezzato nel corso degli anni e, in particolare di quali siano le difficoltà che si incontrano nel mettere in scena un testo shakespeariano, data soprattutto la complessità poetica e l’infinità di significati presenti in esso. Tenendo ben presenti queste premesse, l’obiettivo che con questo lavoro si vuole raggiungere è quello di scoprire gli aspetti cinematografici della scrittura shakespeariana attraverso il confronto tra l’opera del bardo inglese e le sue trasposizioni cinematografiche, puntando l’attenzione sui temi e le tecniche narrative, in relazione all’interpretazione del regista rielaboratore.
Le tre versioni cinematografiche dell'Othello di Shakespeare messe a confronto, ciascuna rappresentativa di un diverso punto vista, di una diversa interpretazione e di un diverso background storico sociale, sono: "the tragedy of Othello"(1952), Orson Welles; "Othello" (1965), Stuart Burges; "Othello" (1995), Oliver Parker.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Capitolo 1 William Shakespeare e l’“Othello” “Accade molto di rado nella storia della letteratura che un onesto professionista di un’arte, il quale abbia acquisito un controllo perfetto del mezzo di cui si avvale e una disinvoltura magistrale nel manipolare le tecniche e le convenzioni del suo tempo, sia anche un genio universale fra i più alti, in possesso non solo di una grande perizia tecnica, ma anche di un’eccezionale abilità nel trasformare l’esperienza in linguaggio poetico e anche di una misteriosa intuitiva capacità di penetrare e capire la psicologia umana” 1 . William Shakespeare (1564-1616) probabilmente considerava se stesso come un semplice uomo di teatro che, dopo aver fatto l’attore, si era messo per caso a scrivere drammi, ma egli, oltre ad essere un esponente del teatro elisabettiano, era anche un poeta e un profondo conoscitore delle passioni umane. Per comprendere appieno il suo genio e la sua opera non si può prescindere da uno studio anche generale del periodo storico e dell’ambiente culturale e sociale del suo tempo, quella caleidoscopica Londra di fine Cinquecento, addensata intorno alla vecchia City e percorsa da vibrazioni e fierezze ‘nazionali’ (l’Inghilterra di Elisabetta aveva sventato le minacce della 1 David Daiches, Storia della letteratura inglese, Milano, Garzanti, 1983, vol. 1 p. 321.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi