Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le ordinanze cautelari atipiche nel nuovo processo amministrativo

L’art. 3 della L . 21 Luglio 2000 n. 205, ha introdotto anche nel processo amministrativo disposizioni generali sul processo cautelare applicabili, dinanzi ai Tribunali amministrativi regionali ed al Consiglio di Stato, sia in sede di giurisdizione di legittimità che in quella esclusiva.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE BREVI CENNI STORICI SULLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA ___________ L’art. 3 della L . 21 Luglio 2000 n. 205, ha introdotto anche nel processo amministrativo disposizioni generali sul processo cautelare applicabili, dinanzi ai Tribunali amministrativi regionali ed al Consiglio di Stato, sia in sede di giurisdizione di legittimità che in quella esclusiva. La norma è altresì applicabile a quei giudizi riguardanti le materie determinate dall’art. 23 bis della L . n. 1034 del 1971, ovvero nella tutela avverso il silenzio dell’amministrazione. Si può ritenere che la nuova disciplina rappresenti una “summa” dei principi già da tempo affermati dalla giurisprudenza anche se non sempre pienamente condivisi dal Consiglio di Stato, come ad esempio il previsto potere presidenziale. Una delle finalità è quella di recepire legislativamente le aperture della giurisprudenza e di adeguare, in ogni settore, il nostro sistema di tutela cautelare agli standard europei. 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mario Turano Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2252 click dal 21/02/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.