Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La confessione nel sistema delle prove legali

la tesi tratta il sitema delle prove legali nelll'ordinamento italiano in particolare sia la confessione giudiziale che stragiudiziale e la loro rilevanza a livello processuale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1.1 La confessione nel sistema delle prove legali. Nella sua derivazione etimologica, la parola confessione sta a designare, com’è risaputo, l’ammissione di verità di un fatto, riferito od ascritto al confidente da altro soggetto, il quale ne riceve e raccoglie la manifestazione di scienza. Dalla tradizione romanistica s’apprende, in particolare, che la confessio in iure realizzava una possibilità di anticipata risoluzione della controversia, permettendo di equiparare al iudicatus il confessus che si fosse riconosciuto debitore di una somma certa e liquida, con un risparmio tangibile di attività cognitorie nel giudizio 1 . In diversi ordinamenti giuridici si riscontra una crescente attenzione per il fenomeno probatorio. Da più parti si rileva l’esigenza di garantire un corretto ed agevole accertamento del fatto nel rispetto dei diritti fondamentali delle parti. Le difficoltà ed i limiti che la parte incontra nel fornire la prova vengono visti come gravi lesioni delle posizioni soggettive giuridicamente tutelate, poiché la loro << certezza >> dipende in gran parte dalla concreta possibilità di dimostrarne 1 Sul principio confessus pro iudicato habeto, cfr. XII Tab., III, 1, Dig., XLII, 2, in COGLIOLO, P., Manuale delle fonti del diritto romano, 2°ed., Torino, 1911, 3-4, 846; adde DE FRANCISCI, P., 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Vittorio Carbone Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2591 click dal 26/02/2007.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:
×