Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ricevitore televisivo numerico.

Ricevitore digitale di segnali televisivi analogici (PAL, NTSC). Demodulazione digitale da frequenza intermedia (IF). Separazione luma/chroma con filtro digitale a pettine (comb filter 3D). Demodulazione audio (FM).

Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione Il ricevitore per la televisione puo` essere diviso in due blocchi funzionali: il blocco di ricezione ed il blocco di elaborazione del segnale televisivo. La novita` del mio lavoro consiste nel voler realizzare entrambi i blocchi con una architettura digitale. In tale architettura il segnale televisivo ricevuto viene convertito in numeri ed elaborato, in modo da estrarre le informazioni (audio, video e teletext) che lo compongono. Per realizzare il ricevitore digitale si possono seguire due strade: man- tenere una corrispondenza uno-a-uno con la struttura analogica, oppure progettare una struttura diversa e innovativa. Mantenere la corrispondenza puo` sembrare piu` semplice. Tuttavia le so- luzioni adottate in campo analogico non sono ottimali per il campo digitale e non si sfrutterebbero nel modo migliore le possibilita` offerte dell’elaborazione numerica del segnale. La seconda strada, piu` promettente, e` quella che ho seguito. Perche´ digitale? Primo: e` versatile Il ricevitore digitale risulta piu` versatile di quello analogico. La sua strut- tura, accuratamente progettata, permette di ricevere diversi tipi di segnali in ingresso e di produrre quelli voluti in uscita. Le capacita` che dovrebbe avere il ricevitore digitale ideale sono: • accettare segnali da antenna, cavo o satellite; • accettare standard diversi: sia analogici, sia digitali; • produrre diversi formati digitali in uscita; Naturalmente questo e` un obbiettivo molto ambizioso. Percio` lo studio ed il progetto sono stati ristretti ad un ricevitore capace di accettare un segnale analogico da antenna secondo gli standard PAL o NTSC, suscettibile pero` di future generalizzazioni. ix

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Andrea Vitali Contatta »

Composta da 288 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 584 click dal 21/03/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.