Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Spaghetti-pop''. Il caso Pausini e il successo internazionale dei cantanti italiani. Fenomenologia e processi comunicativi della musica leggera italiana.

Finalmente in Italia la musica sta lentamente riscattando uno status che per troppo tempo l’ha vista relegata al rango di fenomeno culturale minore.
Già da anni si lamentava proprio il ricalcitramento che intellettuali, sociologi e mezzi di comunicazione di massa hanno mostrato a lungo nell’affrontare una analisi seria del fenomeno musica.
La musica pop, ancor più di tutto il fenomeno “musica”, è stata però affrontata perlopiù in modi superficiali e parziali, come abbiamo già visto nella premessa. La musica pop invece è ovunque ed è impossibile non imbattersi quotidianamente nelle note e nella voce di una canzone o nella faccia di un cantante.
Ed è proprio la musica leggera italiana, il tema della mia tesi.

Il mio lavoro è incentrato, nella prima parte, ad una “revisione” della musica leggera italiana, attraverso la ricostruzione del contesto sociale di riferimento, considerato sia nelle sue linee di evoluzione storica, sia nel suo stato attuale, esaminandone le particolarità comunicative e le caratteristiche salienti, grazie anche al contributo di alcuni artisti musicali chiave (di cui parlerò), per capire come alcune di queste operino sulla trasmissione di valori e di comportamenti capaci talvolta, addirittura, di accelerare il cambiamento sociale.

Si passa poi al caso della musica pop italiana da esportazione, che ho soprannominato, utilizzando un neologismo, “Spaghetti-pop”.
Ripercorro le tappe fondamentali di questo fenomeno made in Italy, attraverso le opere degli “ambasciatori” italiani della tradizione melodica, da Enrico Caruso fino a Tiziano Ferro.

Un esempio lampante di come la musica leggera, dipinta come superficiale e banale, riesca invece ad avere conferme importanti all’estero è rappresentato dal caso di Laura Pausini: la cantante romagnola è infatti attualmente considerata una delle più affermate star a livello mondiale e una delle più importanti portavoce per eccellenza della melodia pop italiana. Unendo tradizione melodica e moderni processi di comunicazione e organizzazione mediali, il cammino della Pausini appare quindi come il più interessante da analizzare ed esplorare: da icona dei ragazzi “bene” degli anni Novanta a primadonna della canzone italiana mondiale, si assiste ad una crescita professionale, personale e musicale non indifferente, suggellata dall’ ormai storico e prestigioso premio Grammy Award.
Approfondirò quindi il “Caso Pausini”, utilizzando anche una piccola indagine che ho effettuato tramite un questionario, somministrato ai fans della cantante, per sondarne gli effetti, la percezione e le motivazioni per ricavarne le caratteristiche fondamentali.
È anche presente una piccola analisi del contenuto del canzoniere pausiniano e la sua evoluzione stilistica.

Mostra/Nascondi contenuto.
Spaghetti-Pop Premessa «La canzone italiana è una delle testimonianze più intense della cultura italiana, straordinario coagulo di melodie, racconti, testimonianze, acuti, nel quale il contributo degli autori è stato fondamentale» Felice Liperi Finalmente in Italia la musica sta lentamente riscattando uno status che per troppo tempo l’ha vista relegata al rango di fenomeno culturale minore. Già da anni si lamentava proprio il ricalcitramento che intellettuali, sociologi e mezzi di comunicazione di massa hanno mostrato a lungo nell’affrontare una analisi seria del fenomeno musica. La causa della lunga latitanza degli studi sociologici è in buona parte attribuibile agli esiti di un dibattito, ancora oggi non completamente sedato, sulla cosiddetta cultura di massa, nata a partire dall'ultimo quarto del XIX secolo, in un clima storico caratterizzato dal ruolo delle nuove tecnologie applicate al tempo libero e all'informazione, e dalla presenza del 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Domenico Misale Contatta »

Composta da 293 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3712 click dal 08/03/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.