Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Weblog: diari senza lucchetti. Quando l'intimo diviene pubblico.

Quello dei blog è un vero e proprio micro-universo ricco di contraddizioni, un ambiente in cui convivono modalità d’uso differenti e contenuti che variano dai piccoli problemi quotidiani alle crisi internazionali.
L’oggetto della nostra ricerca sarà pertanto circoscritto al fenomeno weblog nel vissuto giovanile, con l’intento di dimostrare come la rete Internet, grazie allo scambio di informazioni, di opinioni e di esperienze fra giovani, possa essere considerata una fonte di socializzazione immediata o indiretta. In particolare si vuole analizzare come l’uso di questi innovativi strumenti di comunicazione, affiancandosi ai tradizionali consumi culturali, possa unirsi alle classiche agenzie di socializzazione nel fornire norme e valori condivisi.
L’esperienza online è sempre più presente e pervasiva, essendo un’occasione di studio, di intrattenimento ma anche un mezzo per costruire relazioni. Per questo la nostra analisi si propone di osservare come la condivisione online delle proprie esperienze possa essere un utile strumento di confronto, di interazione e di formazione, partendo dal presupposto che un weblog non sia solo uno strumento ma sia anche un luogo d’incontro, sebbene virtuale.
I blog trasformano e rinnovano un’esperienza antica come quella del diario, da sempre considerato un oggetto intimo e segreto, ma oggi reso pubblico grazie al web: grazie ai blog si aprono finalmente i lucchetti dei propri diari e si spalanca il sipario su un mondo di esperienze da offrire a una platea potenzialmente vastissima.
Per quel che riguarda la metodologia utilizzata per la rilevazione dei dati, abbiamo fatto ricorso a un’intervista strutturata con questionario somministrata a un campione non probabilistico, composto da 200 individui. I dati raccolti sono stati analizzati attraverso analisi bivariate, Analisi delle Corrispondenze Multiple e analisi dei cluster. L'elaborazione dei dati si è poi conclusa con la realizzazione di tabelle, grafici e disegni esplicativi.
Al termine della nostra analisi dei dati raccolti è emerso che i blog sono utilizzati per un insieme di motivazioni che si alternano e si intrecciano fra loro, componendo una sorta di puzzle nel quale si fondono intenzioni differenti, ma nelle quali abbiamo rilevato la preminenza di un orientamento ludico. Il blog è uno strumento di comunicazione il cui carattere sostanziale è rappresentato dalle relazioni che rende possibili e può essere raffigurato come un luogo d’incontro nel quale ritrovarsi con gli amici per conversare liberamente. Questo carattere comunitario consente l’apertura verso l’altro e, come confermano i nostri dati, trasforma il blog in uno strumento per confidare quelle esperienze intime e private che, in un contesto differente da quello digitale, non si ha il coraggio di raccontare. La condivisione di parte del proprio mondo interiore è così oggetto di discussione, di confronto e diviene un modo per crescere e maturare partecipando a un sapere comune formato da un’infinità di esperienze più o meno importanti. Tali benefici si estendono non solo a chi racconta, ma anche a chi di quegli episodi è partecipe.



Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione Per chi naviga all’interno della rete Internet è ormai quasi impossibile non imbattersi in un weblog o in una pagina che in qualche modo vi faccia riferimento. L’esplosione di questo particolare strumento di comunicazione lo ha reso oggetto di interesse anche al di là dell’ambito digitale, incuriosendo, in maniera crescente, quotidiani, riviste e televisioni. Il mio personale incontro con questa realtà è avvenuto in modo del tutto casuale, attraverso la navigazione in rete, ma ha da subito attirato la mia attenzione fino a farne argomento di ricerca per la tesi. Con il termine inglese weblog, spesso tradotto con “diario personale su Internet”, si indica una particolare forma di comunicazione via computer di tipo grafico, gestita in modo autonomo, che consente la pubblicazione in tempo reale di notizie, informazioni e storie di ogni genere. Sono evidenti le enormi potenzialità offerte da una simile tecnologia, limitate esclusivamente dalla fantasia degli utenti. Quello dei blog è un vero e proprio micro-universo ricco di contraddizioni, un ambiente in cui convivono modalità d’uso differenti e contenuti che variano dai piccoli problemi quotidiani alle crisi internazionali. L’oggetto della nostra ricerca sarà pertanto circoscritto al fenomeno weblog nel vissuto giovanile, con l’intento di dimostrare come la rete Internet, grazie allo scambio di informazioni, di opinioni e di esperienze fra giovani, possa essere considerata una fonte di socializzazione immediata o indiretta. La conseguenza di tale influenza è la nascita di una forma di socializzazione leggera, una video-socializzazione in cui i new media acquisiscono potere parallelamente alla crisi dei modelli educativi proposti dalle agenzie tradizionalmente deputate a questo. Grazie alla diffusione della banda larga l’uso di Internet è aumentato

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Davide Giovannetti Contatta »

Composta da 261 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2354 click dal 13/03/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.