Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Opa di concerto

Con il presente elaborato è stato affrontato in maniera piuttosto ampia e dettagliata un problema giuridico di notevole attualità, visti gli scandali che in tempi recentissimi hanno coinvolto il sistema finanziario, creditizio ed, in genere, capitalistico italiano. Contestualmente al verificarsi di quest'ultimi eventi, infatti, è nata l'idea di dedicare all'argomento la mia tesi di laurea, che nei primi due capitoli illustra il percorso storico e normativo attraverso il quale si è giunti nel 1998 alla prima vera e propria legislazione in materia di concerto, anzi, in materia di "acquisti di concerto" quale presupposto per il lancio di un'Opa obbligatoria, passando, poi, all'analisi della norma e delle singole fattispecie previste. Il terzo capitolo è, invece, dedicato alla ricostruzione di una vicenda finanziaria, il caso Sai-Fondiaria, tesa soprattutto a dare dimostrazione di alcuni limiti applicativi dell'art. 109 Tuif, in relazione al problema del c.d. "concerto occulto" e alle potenziali 'vie di fuga' che la norma così come strutturata attualmente consente. L'ultimo e conclusivo capitolo approfondisce il tema della responsabilità e risarcibilità del danno derivante da omissione di Opa Obbligatoria (riferibile alla generalità delle Opa obbligatorie, non solo a quelle di concerto), incentrando la discussione sul commento di un'importante sentenza del Tribunale di Milano del giugno 2005 relativa proprio al caso Sai, che, con alcune intrascurabili statuizioni di principio, ha riproposto alcuni stringenti questioni del passato ma in termini coraggiosamente innovativi e rivoluzionari.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I “LA FATTISPECIE DEGLI ACQUISTI DI CONCERTO NELL’EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA” 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Elena Russo Contatta »

Composta da 248 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2581 click dal 19/03/2007.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.