Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'azione europea per la tutela del mercato dei capitali nella direttiva Market Abuse. Riflessi su imprese, investitori e regolatori

In questo lavoro ho voluto analizzare quella che è l'azione europea per la tutela del mercato dei capitali ed volta alla creazione del Single Market Europeo. In particolare, dopo l'analisi generale del Financial Services Action Plan, l'attenzione è focalizzata sulla Direttiva Market Abuse, attraverso l'analisi dell'implementazione a livello nazionale e delle novità e riflessi che ha comportatu su imprese, investitori e regolatori del mercato. La Consob assume un ruolo sempre più centrale e determinante: il lavoro si conclude con l'analisi del recente caso riguardante le sanzioni inflitte da Consob a Fiat, a seguito dell'acquisto di azioni da Exor nel settembre 2005. I nuovi poteri di Consob emergono chiaramente dall'analisi del caso in questione.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Negli ultimi anni ciascuno di noi, a vari livelli e piø o meno direttamente, Ł certamente entrato in contatto con l affermarsi della globalizzazione sulla scena mondiale; tali dinamiche hanno toccato e modificato praticamente tutti gli aspetti della societ e, non secondariame nte, anche quelli economici e di mercato. Si Ł assistito, di pari passo al rapido evolversi della competizione su scala globale, all aumento della complessit dell ambient e economico in generale, il che ha comportato una sempre maggior insicurezza e titubanza da parte degli investitori nei confronti di imprese, intermediari ed emittenti. Gli scandali finanziari degli ultimi tempi, oltre ad aver abbattuto la fiducia delle persone verso il mondo economico, sono anche la prova della necessit di un cambiamento in campo legislativo, n ormativo e comportamentale, tale da adeguare il mercato al nuovo scenario globale. La tutela e la difesa di tutti gli interessi coinvolti nel mercato non Ł piø perseguibile semplicemente attraverso normative ed autorit organizzate solamente a livello nazionale, ma oggi occorre uno sforzo ed un coordinamento internazionale e sovranazionale. Gi da qualche anno l Unione Europea si sta muovend o in questa direzione, con l obiettivo ultimo di costruire un Mercato Unico Europeo dei capitali, attraverso un piano di armonizzazione normativa a livello comunitario, il Financial Services Action Plan, che prevede l integrazione di leggi, regole di condotta e comportamenti tra i vari stati membri. L obiettivo Ł certamente molto ambizioso, ma allo stesso tempo importante, sia per garantire una maggior trasparenza e integrit dei mercati, sia per continuare nel processo di integrazione comunitaria alla base dell Unione Europea. Un aspetto portante e centrale in questo percorso di armonizzazione riguarda la normativa sugli abusi e manipolazioni del mercato, regolata

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Giovanni Vezzani Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1939 click dal 04/04/2007.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.