Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pubblicità finanziaria e quotazione in borsa. Il caso Cobra Automotive Technologies.

La pubblicità è un argomento sempre più studiato e analizzato, che stimola una costante attività letteraria avente come obiettivo quello di interpretarne e di definirne gli aspetti, le tipologie, le migliori modalità applicative. Esistono moltissimi tipi di pubblicità, a partire da quelli più noti e rappresentativi come la pubblicità commerciale e quella istituzionale. Ma il termine pubblicità, che nel suo significato più basilare rimanda all’essere pubblico, all’attrazione dell’attenzione verso qualcosa che si vuole sia reso pubblico, non si limita ad indicare forme di comunicazione che hanno insita la necessità di vendere, di fare promozione o di generare un acquisto. Esistono infatti alcuni tipi di pubblicità che hanno il solo obiettivo di comunicare un fatto, un determinato evento accaduto o in procinto di accadere, di fornire un’informazione specifica in merito al verificarsi di alcuni accadimenti. Tra questi tipi di pubblicità rientrano sicuramente la pubblicità legale e quella finanziaria.
La pubblicità finanziaria può essere definita come quella forma di comunicazione che ha l’obiettivo di trasmettere dati e notizie relativi agli accadimenti finanziari di una società. Questo tipo di pubblicità è fortemente regolato a livello normativo, soprattutto dai regolamenti della Consob e dal Codice Civile. Le società, in pratica, devono soddisfare precisi doveri di carattere comunicativo nei confronti del mercato, attraverso una comunicazione che risponda ai requisiti normativi. La realizzazione di questa comunicazione si attua attraverso forme di pubblicità finanziaria.
Questo tipo di pubblicità è stato, nonostante il crescente interesse per l’argomento principale, ossia la pubblicità, poco analizzato fino ad oggi. Se si può riscontrare una discreta produzione letteraria riguardante la comunicazione finanziaria in generale, lo stesso non si può dire per quanto attiene alla pubblicità finanziaria nello specifico.
Si è cercato, quindi, di sistematizzare l’argomento cercando di individuarne le specificità e le caratteristiche, avendo ben presenti alcune situazioni aziendali e dedicando lo spazio maggiore ad un evento in particolare: la quotazione in borsa.
La tesi si propone di realizzare uno studio generale sulla comunicazione finanziaria, analizzando anche il ruolo delle investor relations, dei destinatari e dei mezzi della comunicazione finanziaria. Tra gli strumenti della comunicazione finanziaria viene analizzata nello specifico la pubblicità finanziaria in varie situazioni aziendali come le operazioni straordianarie. in particolare, viene analizzata il ruolo di questa tipologia pubblicitaria nelle quotazioni in borsa. Non ci si limita ad indagare gli aspetti normativi, ma vengono anche esplicitate le tipologie pubblicitarie utilizzate, vengono forniti esempi di campagne di successo e proposti consigli per migliorare l'efficacia di questo strumento di comuicazione. Infine, attaverso il caso aziendale di Cobra, società operante nell'ambito delle soluzioni di sicurezza per il mercato automotive, viene analizzata tutta la pubblicità finanziaria e la comunicazione finanziaria in generale durante un caso reale di quotazione in borsa.
Questo lavoro rappresenta, stando alla dettagliata ricerca da me effettuata, il primo che si occupa esclusivamente di pubblicità finanziaria, a differenza della letteratura in materia che si concentra molto di più sugli aspetti generali della comunicazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La pubblicità è un argomento sempre più studiato e analizzato, che stimola una costante attività letteraria avente come obiettivo quello di interpretarne e di definirne gli aspetti, le tipologie, le migliori modalità applicative. Esistono moltissimi tipi di pubblicità, a partire da quelli più noti e rappresentativi come la pubblicità commerciale e quella istituzionale. Ma il termine pubblicità, che nel suo significato più basilare rimanda all’essere pubblico, all’attrazione dell’attenzione verso qualcosa che si vuole sia reso pubblico, non si limita ad indicare forme di comunicazione che hanno insita la necessità di vendere, di fare promozione o di generare un acquisto. Esistono infatti alcuni tipi di pubblicità che hanno il solo obiettivo di comunicare un fatto, un determinato evento accaduto o in procinto di accadere, di fornire un’informazione specifica in merito al verificarsi di alcuni accadimenti. Tra questi tipi di pubblicità rientrano sicuramente la pubblicità legale e quella finanziaria. La pubblicità finanziaria può essere definita come quella forma di comunicazione che ha l’obiettivo di trasmettere dati e notizie relativi agli accadimenti finanziari di una società. Questo tipo di pubblicità è fortemente regolato a livello normativo, soprattutto dai regolamenti della Consob e dal Codice Civile. Le società, in pratica, devono soddisfare precisi doveri di carattere comunicativo nei confronti del mercato, attraverso una comunicazione che risponda ai requisiti normativi. La realizzazione di questa comunicazione si attua attraverso forme di pubblicità finanziaria. Questo tipo di pubblicità è stato, nonostante il crescente interesse per l’argomento principale, ossia la pubblicità, poco analizzato fino ad oggi. Se si può riscontrare una discreta produzione letteraria riguardante la comunicazione finanziaria in generale, lo stesso non si può dire per quanto attiene alla pubblicità finanziaria nello specifico. Con tutte le limitazioni del caso, si è cercato di sistematizzare l’argomento cercando di individuarne le specificità e le caratteristiche, avendo ben presenti alcune situazioni aziendali e dedicando lo spazio maggiore ad un evento in particolare: la quotazione in borsa. Nel primo capitolo è stato dedicato spazio alla comunicazione finanziaria, argomento principale nel quale rientra la pubblicità finanziaria. In particolare abbiamo analizzato il ruolo di questa forma di comunicazione, l’efficienza dei mercati e il rilievo dell’informazione, i destinatari e gli intermediari della comunicazione finanziaria e l’attività di investor relations. Il secondo capitolo analizza la pubblicità finanziaria e la quotazione in borsa. Specificatamente sono trattati gli argomenti relativi alla pubblicità finanziaria, al prospetto 3

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Nicola Marini Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2485 click dal 05/04/2007.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.