Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Hip Hop: da subcultura giovanile a fenomeno di business

Analisi delle subculture e dei consumi giovanili.
Studio dell'Hip Hop come fenomeno sociale e passaggio a fenomeno economico.
Analisi di Marketing operativo sull'Hip Hop.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’obiettivo centrale del presente lavoro è quello di cogliere ed analizzare la relazione che può esistere tra le realtà sociali e le realtà economiche facendo riferimento alle subculture giovanili. La finalità ultima della Tesi risulta essere, quindi, quella di sottolineare come per lo più qualsiasi fenomeno sociale possa essere inserito all’interno del contesto economico-aziendale. Tali fenomeni sociali, ovviamente, una volta divenuti fenomeni di business, vengono percepiti e trasfigurati in mode e tendenze, diverse dal fenomeno in sé. Il risultato di questa trasformazione sarà più o meno distante dal concetto autentico, ma sicuramente risulterà più adatto alle esigenze di vendita. L’originalità di tale lavoro consiste nel dimostrare come le teorie che vedono nell’assimilazione delle mode, esclusivamente un processo che parte dalla popolazione più ricca per diffondersi alle masse, secondo il concetto di trickle down effect elaborato da Simmel 1 , non siano le uniche accettabili. In questa sede, infatti, si evidenzierà un fenomeno di sussunzione, e verrà quindi dimostrato come una moda nata e sviluppatasi nelle realtà dei ceti più disagiati possa essere apprezzata ed essere interiorizzata anche dai ceti più elevati. Ci si propone inoltre di ricostruire come prende forma il consumo giovanile, riconoscendo nelle radici di tale agire un fenomeno sociale. Al fine di dimostrare in pratica le affermazioni fin qui riportate si è stabilito di prendere in considerazione uno di questi fenomeni sociali divenuti fenomeno di business ed esaminarlo nelle sue caratteristiche. Si è consapevoli che tale progetto non possa esaurire l’argomento, dal momento che non esiste altra bibliografia e nessuno ha mai tentato di elaborare quello che andremo ad analizzare nei vari capitoli. Ciò che qui si tenterà di fondare, sono le basi di uno studio che focalizzi il processo di osmosi tra il sociale e l’economico e 1 G. Simmel, La moda, Mondadori, Milano, 1998. 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Valentina Pintaudi Contatta »

Composta da 246 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6255 click dal 05/04/2007.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.