Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli effetti della privatizzazione sulla performance delle imprese italiane

Nel presente lavoro, dopo aver esaminato la letteratura teorica ed empirica in materia di privatizzazione, sono state analizzate le performance di 41 imprese manifatturiere privatizzate in Italia negli anni ’80 e ’90. Lo studio è composto di un’analisi statistica degli indici di performance economico/finanziaria e di un’analisi econometrica di produttività. Il campione di 41 imprese è stato analizzato sia nei tre anni che precedono la vendita (analisi ex ante), sia confrontando i periodi pre e post privatizzazione (analisi ex post). In particolare le analisi sono state svolte prima sull’intero campione, poi, separatamente, per le imprese privatizzate negli anni ’80 e negli ’90.

Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione Negli anni ’80 prendeva il via in Italia un lungo processo di privatizzazione delle imprese di proprietà pubblica. Oggi, nonostante il numero elevato di privatizzazioni realizzate, tale processo non si è ancora concluso e il dibattito politico ed economico in materia continua ad essere acceso. Negli anni la letteratura sulle privatizzazioni si è arricchita di numerosi studi sia teorici sia empirici, ma ad oggi non è ancora possibile trarre conclusioni definitive circa l’efficacia delle politiche adottate. In Italia le privatizzazioni fanno parte di un ampio intervento di politica economica che è tuttora in corso e che ha lo scopo di accrescere l’efficienza e la produttività del sistema economico attraverso la promozione della concorrenza. Gli studi finora svolti hanno analizzato diversi aspetti del fenomeno, approfondendo in particolare il tema dell’efficienza microeconomica delle imprese. Il presente lavoro si occupa di analizzare gli effetti delle privatizzazioni sulla performance delle imprese italiane, in particolare confrontando le privatizzazioni degli anni ’80 e degli anni ’90. L’idea è che negli anni ’80 si sia privatizzato in modo disordinato e senza la definizione di un quadro compiuto di politica industriale, mentre negli anni ’90 una maggiore attenzione dello Stato avrebbe garantito una gestione più efficiente delle imprese e delle privatizzazioni. Il lavoro è articolato secondo cinque punti principali. Il primo capitolo richiama il concetto di “efficienza del mercato” ed esamina i casi in cui i fallimenti di quest’ultimo legittimano un intervento pubblico di correzione. Il secondo capitolo descrive i diversi obbiettivi dei governi e le principali tecniche di vendita utilizzate; successivamente presenta una rassegna della letteratura teorica sull’argomento. Il terzo capitolo raccoglie i risultati di diversi studi empirici, concentrandosi in particolare sui lavori che analizzano gli effetti delle privatizzazioni sulle performance delle imprese. Il quarto capitolo riassume il processo di privatizzazione dell’Italia: oltre a ricordare il quadro normativo in cui si è svolto, vengono riportate, cronologicamente, le principali operazioni effettuate e i risultati di alcuni studi recenti. Infine, il quinto capitolo è composto di un’analisi statistica degli indici di performance economico/finanziaria e di un’analisi econometrica di produttività. E’ stato analizzato un campione di 41 imprese sia nei tre anni che precedono la vendita (analisi ex ante), sia confrontando i periodi pre e post privatizzazione (analisi ex post). In particolare le analisi sono state svolte prima sull’intero campione, poi, separatamente, per le imprese privatizzate negli anni ’80 e negli ’90.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Binotto Contatta »

Composta da 140 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3274 click dal 17/04/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.