Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'infermiere di famiglia: uno sguardo altrove - Revisione narrativa della letteratura

La figura dell’Infermiere di Famiglia che opera nel territorio rappresenta una realtà consolidata per alcune nazioni; in Italia esistono i presupposti per lo sviluppo di questa figura, di cui si intravede un progetto su cui investire in termini di risorse.
Obiettivo di questo studio è quello di individuare quali sono le competenze, le funzioni e gli ambiti di lavoro (Distretto, Domicilio, Comunità) dell’Infermiere di Famiglia nella realtà mondiale e come sta evolvendo questa figura in Italia.
La figura dell’Infermiere di Famiglia all’estero ha un impatto notevole e consolidato sull’assistenza territoriale, in termini di efficacia assistenziale nel gestire il complesso e dinamico sistema che ruota intorno alla famiglia, attivando sinergie multidisciplinari. Oggigiorno si avverte sempre più l’importanza di un lavoro di equipe, e di affrontare i bisogni della famiglia attraverso un rapporto di fiducia e collaborazione reciproci. Si auspica che le future politiche sanitarie italiane incentivino queste nuove frontiere assistenziali.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE “Secondo me la missione delle cure infermieristiche in definitiva è quella di curare il malato a casa sua (…) intravedo la sparizione di tutti gli ospedali e di tutti gli ospizi (…) ma a che cosa serve parlare ora dell’anno 2000?” Florence Nightingale, 1889 Parlare di temi attuali non è cosa semplice, proprio perché continuamente si evolvono e cambiano di aspetto sotto i nostri occhi. Io stessa conducendo questo studio, colgo aspetti che si vanno definendo man mano e, quindi, anche i limiti del mio lavoro. L’argomento mi ha suscitato interesse dopo aver concluso un’esperienza di lavoro in terra inglese che mi ha permesso di conoscere il Sistema Sanitario Nazionale di quel paese che così bene incentiva le politiche di assistenza sul territorio. La figura dell’Infermiere di Famiglia che opera nel territorio rappresenta una realtà consolidata per alcune nazioni. Gli Stati Uniti, l’Inghilterra, l’Australia, la Romania e il Botswana, hanno strutturato una rete territoriale costituita da decine di migliaia di “Infermieri di Famiglia” adeguatamente formati, in grado di garantire un servizio insostituibile per la comunità…. Anche in Italia esistono i presupposti per lo sviluppo di questa figura, si intravede un progetto su cui investire in termini di risorse, al fine di promuovere una migliore assistenza a domicilio e sul territorio finalizzata al miglioramento della qualità di vita. Obiettivo di questo studio è quello di individuare quali sono le competenze, le funzioni e gli ambiti di lavoro (Distretto, Domicilio, Comunità) dell’Infermiere di Famiglia nella realtà mondiale e come sta evolvendo questa figura in Italia. Ai fini dello studio è stata effettuata una revisione della letteratura internazionale che ha permesso di conoscere e approfondire questa realtà. Per la revisione si è ricorsi a database e a motori di ricerca con lo scopo di individuare realtà dove l’Infermiere di Famiglia è una figura professionale riconosciuta per individuarne gli aspetti di affinità e similitudine con la realtà italiana.

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Anna Girlanda Contatta »

Composta da 72 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 26048 click dal 23/04/2007.

 

Consultata integralmente 41 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.