Skip to content

Il bilancio delle società sportive

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Doti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1995-96
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Alfredo Viganò
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 168

Il movimento sportivo nella società odierna ha raggiunto vertici di interesse assolutamente impensabili fino a pochi anni or sono, principalmente per la spinta data dai mass-media che, consci dell’interesse generale per lo spettacolo che le varie discipline sportive riescono a fornire ai propri sostenitori, hanno individuato negli sport più seguiti un formidabile strumento per la diffusione di messaggi pubblicitari al servizio della commercializzazione dei prodotti.
Tra gli eventi che raggiungono le punte più alte dell’audience televisiva primeggiano, infatti, le manifestazioni sportive più importanti, quali le Olimpiadi, i campionati continentali e quelli nazionali, con picchi eccezionali in occasione delle finali degli sport di squadra.
Ovviamente le televisioni, da parte loro, cercano di aumentare l’intensità degli avvenimenti più seguiti dal pubblico per far lievitare la disponibilità di sport maggiormente graditi e a tal fine si contendono tra loro con offerte miliardarie i diritti per la trasmissione degli eventi maggiori, facendo in tal modo lievitare di molto i prezzi richiesti dai fornitori di tali spettacoli.
Questi ultimi, a loro volta, tendono a moltiplicare in modo anche ossessivo il numero degli avvenimenti maggiormente richiesti, senza curarsi degli effetti negativi sui fisici di coloro che tale spettacolo effettivamente offrono, certi di poter compensare eventuali dèfaillance degli stessi con un incontrollato aumento dei corrispettivi delle loro prestazioni.
In tal modo le società sportive, che fino a pochi anni fa erano organizzate in forma molto semplice, dovendo gestire solo programmi per i loro associati, disposti anche ad autofinanziarsi per svolgere una attività fisica a puro titolo dilettantistico, sono state costrette a mutare radicalmente le loro strutture. Esse si sono pertanto dotate di apparati amministrativi propri delle grandi società di capitali, e di manager capaci di sfruttare al meglio le possibilità di mercato per migliorare il prodotto da offrire agli sponsor ed alle televisioni, con la certezza di reperire sul mercato i fondi necessari per contendere alla concorrenza gli atleti migliori.
La trasformazione delle società sportive in società commerciali a tutti gli effetti comporta di per se degli obblighi civili e fiscali non indifferenti, che non potevano sfuggire allo Stato, più volte intervenuto in Italia per codificare i nuovi aspetti societari derivanti dal passaggio dalla fase dilettantistica a quella professionale, ed ancora impegnato attivamente nell’attuale legislatura alla ricerca di un modello che possa soddisfare sia le esigenze delle società che quelle degli atleti, senza trascurare le richieste del pubblico e dei mass-media, pur nell’osservanza del sistema legislativo.
E’ di oggi la presentazione al Parlamento di un progetto di legge tendente a comparare dal punto di vista tributario e civilistico le società sportive dilettantistiche alle associazioni senza fini di lucro, con tutta la disciplina fiscale ed amministrativa derivante da tale inquadramento, le cui regole, per altro, non sono state ancora codificate in quanto tale tipo di società non ha ancora ricevuto una sua definizione.
Con tale provvedimento si potrà pervenire in pochi anni ad un vero e proprio codice delle società sportive che possa considerare qualsiasi forma di associazione nata a tal fine.
Date tali premesse, il presente lavoro cerca di evidenziare le problematiche proprie delle società sportive, ed in particolare delle società calcistiche, le quali rappresentano la forza trainante dell’intero sistema sportivo italiano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
VII Prefazione Il movimento sportivo nella società odierna ha raggiunto vertici di interesse assolutamente impensabili fino a pochi anni or sono, principalmente per la spinta data dai mass-media che, consci dell’interesse generale per lo spettacolo che le varie discipline sportive riescono a fornire ai propri sostenitori, hanno individuato negli sport più seguiti un formidabile strumento per la diffusione di messaggi pubblicitari al servizio della commercializzazione dei prodotti. Il prezzo richiesto per la diffusione dei messaggi pubblicitari va aumentando sempre più per l’incremento continuo della domanda, cui effettivamente spesso corrisponde un ottimo ritorno per le imprese, e per il contingentamento degli spazi pubblicitari, dovuto sia all’effettivo margine di tempo disponibile nel corso dello svolgimento degli spettacoli offerti, sia ai limiti posti dalla legge a garanzia dei diritti degli utenti. Date le premesse, le imprese tendono ad ottenere spazi in spettacoli del massimo interesse pubblico, ritenendo che pochi spots, sebbene molto più costosi, possano far giungere il loro messaggio prima e meglio di una serie di spots, anche più economici ma distribuiti in spettacoli ed orari poco graditi. Tra gli eventi che raggiungono le punte più alte dell’audience televisiva primeggiano, infatti, le manifestazioni sportive più importanti, quali le Olimpiadi, i campionati continentali e quelli nazionali, con picchi eccezionali in occasione delle finali degli sport di squadra.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi