Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'orientamento al mercato delle piccole e medie imprese italiane

La tesi si prefigge il difficile obiettivo di fornire un modello di marketing per le imprese di piccole e medie dimensioni.
Il lavoro non si basa su una ricerca bibliografica, poiché la letteratura in questo particolare argomento è molto scarsa, ma prende avvio dall'analisi ''sul campo'' della realtà delle piccole e medie imprese. I dati raccolti e le esperienze accumulate servono poi per elaborare il modello vero e proprio.

Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione In questi ultimi anni, soprattutto a partire dal 1990, il rapporto tra imprese di dimensioni minori e mercato è divenuto sempre più difficile. Esistono molteplici spiegazioni per tale fatto: appare chiaro che le piccole e medie imprese, “protette” per lungo tempo da condizioni particolari come l’appartenenza ad un sistema distrettuale, sono state improvvisamente esposte alla concorrenza sempre più intensa di aziende provenienti soprattutto dall’estero, a una congiuntura poco favorevole e a tendenze della domanda sempre più instabili. Si può comprendere come le piccole imprese, come quelle subfornitrici tradizionali, il cui mercato è costituito da un’unica impresa di dimensioni maggiori, si trovino in grande difficoltà poiché la loro unica arma competitiva, il prezzo, ha perso ogni efficacia, semplicemente perché c’è chi, dall’estero, offre prezzi molto inferiori, sfruttando vantaggi di costo irraggiungibili sul nostro territorio. Proprio dal mercato, che sembra la causa della crisi delle piccole e medie imprese, arriva la soluzione: un rapporto più efficiente con il mercato stesso e l’attuazione da parte delle aziende anche più piccole di politiche di mercato adeguate possono trasformare quello che prima era un punto debole in una potente arma competitiva. Il concetto di marketing proposto dalla letteratura tradizionale, pure essendo ormai noto a tutti, appare lontano ai piccoli imprenditori, più adatto ad aziende di grandi dimensioni, dotate delle risorse necessarie per attuare le complesse procedure di pianificazione richieste, che non alla realtà delle piccole imprese.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Christian Pinalli Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4585 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.