Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Morto un Papa se ne fa un altro... show

Trattazione degli eventi mediali con analisi sia quantitativa che qualitativa del caso specifico della morte nel 2005 di Papa Giovanni Paolo II.
Nel lavoro sono presenti curiose provocazioni (anche rappresentate graficamente con simpatici fotomontaggi) di stampo semiotico, le frasi più significative pronunciate nel periodo dai giornalisti, i dati auditel e palinsestuali variamente elaborati e le interviste di alcuni giornalisti e direttori di rete.
Il lavoro segue una struttura ordinata che si può applicare a qualsiasi caso specifico di analisi della programmazione televisiva e, in particolare, della tv cerimoniale.
La forma è sempre corretta e scientifica, ma lo stile è semplice e innovativo.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione: “Quale cultura può essere generata da una comunicazione che non abbia al suo centro la dignità della persona?” Giovanni Paolo II, 2002 “Omaggio papa. Usa mezzi trasporto collettivo. Preparati a code organizzate, ma molto lunghe. Caldo di giorno, fresco di notte. X info Isoradio 103.3” Il giorno 6 aprile 2005 la Protezione Civile mandò questo sms su tutti i cellulari degli Italiani. L’evento della morte e dei funerali del pontefice invadeva la vita di tutti noi, non solo tramite i mass media, ma anche, quindi, tramite i ‘personal media’. Nessuno poteva sfuggirgli: essere a conoscenza di quanto stava avvenendo in Vaticano era un diritto e un dovere per tutti. Impossibile ignorare che qualcosa di importante stava accadendo, che quei giorni si scriveva una nuova pagina nei libri di storia. Coinvolti e travolti da un flusso di pellegrini e di informazioni, neanche noi abbiamo potuto esonerarci dal riflettere. Incantati in silenzio davanti alla televisione che rincorreva le passioni del momento, ci siamo lasciati trasportare dal dolore e dalla celebrazione per papa Giovanni Paolo II, ma, a distanza di due anni dall’evento, vogliamo riproporlo e analizzarlo da un punto di vista laico, “asettico” e scientifico.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Giovanna Pica Contatta »

Composta da 262 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1570 click dal 08/05/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.