Skip to content

Generazione di energia elettrica da biomassa: analisi del recupero della sansa di olive con l'approccio del Life Cycle Assessment

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Giorgino
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economiche per l'ambiente e la cultura
  Relatore: Andrea Raggi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 115

L’uso dei combustibili fossili riversa nell’atmosfera, oltre ad enormi quantità di CO2, anche molte altre sostanze, come: metano, ossidi di azoto, monossido di carbonio, composti organici volatili, ossidi di zolfo, particolato atmosferico e metalli pesanti, tutte sostanze dannose per l’uomo e/o per l’ambiente.
Questo lavoro ha lo scopo di valutare l’eco-efficienza della produzione di 1 kWh di energia elettrica ottenuta utilizzando come combustibile la sansa esausta e di confrontarlo successivamente con il valore del kWh medio nazionale per poter in seguito esprimere un giudizio circa la preferibilità di un determinato processo produttivo rispetto ad un altro.
Nel primo capitolo sono passati in rassegna alcuni progetti riguardanti l’utilizzo delle biomasse per la produzione di energia elettrica promossi sul territorio europeo, in cui hanno collaborato centri di ricerca sulle fonti rinnovabili di diversi Paesi europei. Inoltre sono esposti i risultati di una rassegna della letteratura scientifica relativa all’utilizzo della sansa esausta come combustibile per la produzione di energia elettrica.
Nel capitolo II è proposta una descrizione dettagliata dell’attività aziendale implementata presso la CoperSalento di Maglie (LE), azienda che produce energia elettrica attraverso la combustione di sansa esausta e cdr. Inoltre sono definiti gli obiettivi che si intendono raggiungere con l’analisi effettuata e l’ambito di riferimento dello studio.
Il capitolo III vede la descrizione della fase relativa all’inventario, in cui vengono identificati e quantificati tutti gli aspetti ambientali oggetto dell’analisi. In particolare, per ogni fase del sistema-prodotto (Trasporto della sansa vergine, Essiccazione, Estrazione dell'olio residuo, Combustione della sansa esausta), sono passati in rassegna gli input e gli output del sistema in termini di flussi fisici.
Il capitolo IV riguarda invece la fase della valutazione degli impatti ambientali derivanti dalla nostra indagine. Sono proposti i risultati dell’analisi in termini di apporto alle categorie d’impatto prescelte. I risultati ottenuti sono poi confrontati con gli impatti ambientali che si generano utilizzando il mix energetico medio nazionale per la produzione di energia elettrica. Sono anche discusse due simulazioni effettuate con un apposito software di LCA (Gabi 4) per valutare come varia l’incidenza, in termini di impatto, dei trasporti all’aumentare delle distanze percorse e con diverse tipologie di mezzi.
Nel capitolo V sono, infine, esposte le conclusioni dello studio, con alcune ipotesi circa l’individuazione di possibili interventi da effettuare per migliorare i punti critici emersi dall’analisi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Le scelte in campo energetico di una nazione hanno forti ripercussioni sulla sua politica economica, estera e militare, nonchè conseguenze sull’ambiente e quindi sulla salute dell’uomo (Holdren e Smith 2000). L’effetto sull’ambiente non è affatto confinato nei luoghi in cui il deterioramento viene prodotto, ma si diffonde su scala planetaria (Akimoto 2003; Haag 2004) togliendo ogni significato al concetto NIMBY (Not In My Back Yard) spesso sostenuto e difeso da individui, comunità e nazioni, che sperano di evitare il danneggiamento del loro territorio. Si sta gradualmente affermando la consapevolezza che l’ambiente è un bene planetario e che quindi la sua salvaguardia richiede interventi su scala sia locale che globale, con provvedimenti immediati e a lungo temine (Hasselmannet et al. 2003). L’uso dei combustibili fossili riversa nell’atmosfera, oltre ad enormi quantità di CO 2 , anche molte altre sostanze, come: metano, ossidi di azoto, monossido di carbonio, composti organici volatili, ossidi di zolfo, particolato atmosferico e metalli pesanti, tutte sostanze dannose per l’uomo e/o per l’ambiente (Smil 2003). Al giorno d’oggi sono quindi necessarie limitazioni all’uso dei combustibili fossili, sia relativamente alla loro progressiva scarsità sia a causa dei danni che

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente
biomassa
centrale a biomassa
ciclo chiuso
diagrammi di flusso
ecologia industriale
energia da biomassa
energie alternative
fonti rinnovabili
frantoi
green production
lca
rifiuti agroalimentari
sansa esausta
sviluppo sostenibile
tecnologie a basso impatto ambientale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi