Skip to content

L'Agenzia Italiana del Farmaco

Informazioni tesi

  Autore: Maurizio Palmieri
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Ettore Jorio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 471

La tesi propone un'analisi dettagliata del settore farmaceutico e, in particolare, dell'organizzazione, del funzionamento e dei compiti dell'Agenzia Italiana del Farmaco.
Nel primo capitolo è ripercorso l’iter legislativo dell’ordinamento sanitario, per meglio comprendere attraverso quali trasformazioni e riforme strutturali si è pervenuto all’attuale sistema salutare e a una nuova idea di Salute.
Il secondo capitolo è dedicato all’evoluzione normativa del farmaco e della farmacia. Il percorso della legislazione farmaceutica è fondamentale per mettere in luce, da una parte, l’importanza che il farmaco assume presso gli operatori del diritto, sia nazionali che comunitari, considerata la sua notevole incidenza sulla salute del cittadino e, dall’altra, la rilevanza che la farmacia acquisisce quale struttura/servizio/professione preposta alla dispensazione dei mezzi utilizzati per correggere e ripristinare con prodotti terapeutici, e per conservare con prodotti salutari, la condizione di benessere ottimale di ciascun individuo nell’ambito della comunità, garantendo la realizzazione dell’interesse pubblico alla tutela della Salute.
Il terzo capitolo analizza l’informazione scientifica sul farmaco che rappresenta il complesso di dati clinici-farmacologici che le aziende farmaceutiche forniscono agli operatori sanitari in modo da indirizzarli correttamente nella scelta e nell’utilizzazione del medicinale. Dopo aver individuato gli elementi di novità apportati dal Codice dei medicinali ad uso umano (d.lgs. n. 219/2006) alla regolamentazione dell’informazione scientifica sul farmaco, si è affrontato il problema relativo al coordinamento tra le norme statali e l’operato regionale, considerato che oggi l’informazione scientifica sul farmaco si trova a vivere in mezzo a una zona conflittuale tra il legislatore centrale - lo Stato - e vari attori decentrati - le Regioni - che hanno anch’essi il diritto di legiferare a tutti gli effetti.
Il quarto capitolo è dedicato all’Agenzia Italiana del Farmaco. Partendo dalla legge istitutiva si è cercato di mettere in rilievo i singoli aspetti in essa previsti, offrendo in particolare una descrizione dettagliata dell’organizzazione, del funzionamento e delle competenze di questo organismo. Si è proposta, inoltre, un’ipotesi sulle ragioni sottese alla scelta del modello dell’agenzia e, quindi, di un’amministrazione separata da quella statale. Infine, è stata valutata l’istituzione dell’AIFA dal punto di vista dei suoi rapporti con gli altri livelli di governo, diversi da quello statale. In particolare, da un lato, viene analizzato se l’emanazione della norma istitutiva dell’Agenzia sia avvenuta nel rispetto delle competenze legislative e amministrative delle Regioni e, dall’altro, viene verificato se l’istituzione di questo ente abbia contribuito a portare avanti il progetto della costruzione di una rete europea di amministrazioni del settore.
Nel quinto capitolo, considerato che uno degli obiettivi fondamentali dell’AIFA è quello di voler fare acquisire all’Italia autorevolezza presso l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMEA) e gli altri organismi europei e internazionali, attraverso una partecipazione attiva al processo registrativo comunitario, si è approfondito il sistema europeo di autorizzazione all’immissione dei medicinali, basato su una procedura “centralizzata”, una procedura di “mutuo riconoscimento” e una procedura “decentrata”. Inoltre, si sono analizzati la struttura amministrativa, la regolamentazione finanziaria e le competenze dell’EMEA, nonché il suo fondamentale ruolo nelle suddette procedure.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Al fine di assicurare l’unitarietà delle attività in materia farmaceutica e, con essa, i livelli essenziali di assistenza farmaceutica nel rispetto dell’art. 117, comma 2, lett. m), della Costituzione e di favorire in Italia gli investimenti in ricerca e sviluppo, è stata l’istituita l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), che ha segnato una svolta nella politica farmaceutica italiana. Essa nasce da due premesse: il farmaco rappresenta uno strumento/veicolo importante per la tutela della salute dei cittadini; i medicinali sono erogati dal Servizio sanitario nazionale in quanto inclusi nei livelli essenziali di assistenza. Il valore di fondo dell’Agenzia è quello di promuovere una nuova politica del farmaco che ponga al centro l’interesse primario del malato, l’etica e la trasparenza e renda l’Italia competitiva in Europea. Questo deve avvenire interagendo con le Regioni, l’Istituto Superiore di Sanità, gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, le Associazioni dei pazienti, i medici e le società scientifiche e, in generale, con tutto ciò che riguarda la produzione e la distribuzione dei farmaci. L’Agenzia Italiana del Farmaco è un organismo di diritto pubblico, dotato di autonomia organizzativa, patrimoniale, finanziaria e gestionale, che opera sulla base degli indirizzi del Ministero della Salute ed è sottoposto alla vigilanza di quest’ultimo e del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Essendo dotata di personalità giuridica di diritto pubblico, essa è tenuta ad operare secondo i principi di legalità, imparzialità e

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agenzia
aifa
codice dei medicinali
emea
farmaceutico
farmacia
farmaco
farmacovigilanza
informatore scientifico
informazione scientifica sul farmaco
medicinali
mutuo riconoscimento
procedure registrative dei farmaci
salute
sperimentazione clinica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi