Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Prospettive di mercato e strategie di offerta di Fiat Powertrain Technologies

Fiat Powertrain Technologies è una società appartenente al Gruppo Fiat, che si occupa dello sviluppo dell'offerta tecnologica e della produzione di propulsori e trasmissioni destinati ai veicoli commercializzati con i vari marchi appartenenti a Fiat Auto. In un contesto caratterizzato da una crescente competizione tra OEMs e da una maggiore attenzione da parte delle Istituzioni a questioni ecologico-ambientali, il presente lavoro si propone di analizzare l'offerta di tecnologia attuale di FPT e di identificare percorsi di sviluppo della stessa in risposta alla progressiva introduzione di normative e regolamentazioni sempre più stringenti in materia di emissioni inquinanti. L'obiettivo è quello di discutere le probabilità di affermazione delle opzioni a disposizione in ambito di trasmissioni e propulsori di recente e futura concezione, con un occhio alle strategie adottate dai competitors per far fronte alle sfide emergenti dal mercato automobilistico continentale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo 1 Fiat Auto: tra crisi e rinascita. 1.1 Una crisi che viene da lontano “Avanti veloci”: questo è lo slogan utilizzato dall’A.D. del Gruppo Fiat e di Fiat Auto Sergio Marchionne durante il recente incontro tenuto al Lingotto nei giorni 8 e 9 Novembre 2006, nel quale di fronte ad una platea di analisti e giornalisti ha illustrato il Piano Industriale per Fiat Auto relativo al quadriennio 2007-2010. Il messaggio è chiaro: Fiat ha lasciato alle spalle la crisi esplosa nei primi anni del nuovo millennio, ora c’è un atteggiamento nuovo nei confronti del futuro, più fiducioso nelle capacità di sopravvivenza e sviluppo dell’industria automobilistica italiana. Una fiducia che appartiene solo a chi è consapevole di aver superato positivamente una fase di transizione che ha comportato una profonda revisione dell’intero sistema Azienda, una vera e propria rivoluzione interna il cui esito non era affatto scontato. Al di là delle mere cifre, che saranno illustrate brevemente nel corso della trattazione, quello che risalta agli occhi è che Fiat oggi è viva, è riuscita a rialzarsi dopo anni difficili, ed ora si dirige con convinzione verso un futuro non privo di insidie ma aggredibile con forza, alla ricerca di un nuovo ruolo in Europa e nel Mondo per i Marchi italiani, più consono alla loro storia e alla tradizione motoristica italiana. Una posizione che solo qualche anno fa sembrava definitivamente perduta, in un orizzonte di riferimento che arrivò a riservare al destino del Gruppo il fallimento o la vendita del ramo automobilistico a qualche investitore straniero. Una Fiat Auto debole e senza direzione, stretta dal vincolo dell’alleanza con General Motors, con una situazione debitoria di grandi proporzioni, anello debole di una catena di business e partecipazioni altrimenti floride.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Alberto Favaro Contatta »

Composta da 235 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1431 click dal 23/05/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.