Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'ingresso della Turchia nell'Unione Europea: quali conseguenze sul processo di invecchiamento ?

Nell'ultimo millenio e per gli anni a venire l' invecchiamento costituisce una delle principali sfide he l Unione Europea deve e dovrà affrontare. Il processo di invecchiamento negli stati dell' Unione è reso maggiormente mutevole dall'ingresso di nuovi paesi che nel lungo periodo hanno traseformato il vecchio continente in un continente vecchio. I presupposti del fenomeno erano già da anni insiti nella dinamica demografica toccata dal crollo della fecondità e dal radicalizzarsi di alcune tendenze che guà preannunciavano l'avvento del fenomeno. La popolazione europea a 25 paesi contava oltre 459 milioni di abitanti, al 2005 la popolazione della maggior parte dei paesi europei ancora sta aumentando seppur registrando una tasso di crescita rallentata; la popolazione dell' europa a 27 probabilmente diminuierà nel mezzo del lungo periodo , ma nel breve è previsto un ulteriore sviluppo fornito principalmente dal fenomeno migratorio. La popolazione europea smetterà presto di aumentare e comincerà a diminuire gradatamente sia sia pure a ritmi e con tempi diversi nei vari paesi e regioni. Al 2050, sendo le previsioni delle Nazioni Unite l' ingresso della Turchia nell' Unione Europea popolerà numericamente ......

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE In quest’ultimo scorcio di millennio l’invecchiamento demografico è certamente il fenomeno strutturale più importante. Sta avvenendo, infatti, una trasformazione definita come “rivoluzione grigia” a significare il rapido aumento che sta producendo forti cambiamenti di natura economica, sociale e culturale di fronte ai quali si rendono necessarie delle reazioni di carattere politico ai vari livelli di competenza (internazionale, nazionale, regionale e locali). Tuttavia, come già sottolineato dalla Commissione europea esso rappresenta anche una delle principali sfide che l’Unione europea dovrà affrontare nel corso dei prossimi anni. Le sfide che le società degli Stati membri dell’Unione europea devono prepararsi ad affrontare sono molteplici: dalla contrazione della popolazione in età lavorativa, alla crescente pressione sui sistemi pensionistici, fino all’aumento della domanda di care. I presupposti del fenomeno dell’invecchiamento erano già da anni insiti nella dinamica demografica toccata dal crollo della fecondità e dal radicalizzarsi di alcune tendenze che già preannunciavano l’avvento dell’invecchiamento demografico e per il quale gli organismi internazionali promuovevano studi, formulavano raccomandazioni e incoraggiavano la predisposizione di misure adeguate a fronteggiare i nuovi problemi. Un analisi particolarmente accorta merita l’invecchiamento nel contesto dei paesi e delle regioni dell’Unione europea dove il processo di invecchiamento è reso ancora più mutevole dall’ingresso di nuovi paesi che ha trasformato un “vecchio continente” in un “continente vecchio”.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Silvia De Angelis Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1579 click dal 25/05/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.