Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sogno nel teatro barocco

Nel corso dei secoli, da Platone a Calderón de la Barca, l’idea che Sogno e Realtà siano due momenti paralleli ed equivalenti dell’esistenza umana ha affascinato tanti: l’idea che il Sogno e la Realtà possano scambiarsi di posto tra loro o, meglio ancora, che i Sogni siano la Realtà e viceversa.
Nel corso dei secoli, prima di arrivare alla netta separazione/opposizione tra le due categorie queste si sono scambiate di posto più volte, senza soluzione di continuità.
La frattura tra Sogno e Realtà ha preso corpo definitivamente nel corso del Seicento, secolo in cui la categoria del Sogno ha tratto nuovo vigore dalla letteratura, in particolare da quella teatrale.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 «Le profezie sono soltanto una parte della verità» Nausicaa Non ricordo mai ciò che sogno, quasi mai. Ho immaginato spesso che, una volta addormentato, per me si aprisse un altro mondo, sconosciuto, nuovo, infinito e che, entrandovi, la mia vita sarebbe stata un’altra, migliore forse. Nel corso dei secoli, da Platone a Calderón de la Barca, l’idea che Sogno e Realtà siano due momenti paralleli ed equivalenti dell’esistenza umana ha affascinato tanti: l’idea che il Sogno e la Realtà possano scambiarsi di posto tra loro o, meglio ancora, che i Sogni siano la Realtà e viceversa. Nel corso dei secoli, prima di arrivare alla netta separazione/opposizione tra le due categorie queste si sono scambiate di posto più volte, senza soluzione di continuità. La frattura tra Sogno e Realtà ha preso corpo definitivamente nel corso del Seicento, secolo in cui la categoria del Sogno ha tratto nuovo vigore dalla letteratura, in particolare da quella teatrale. La separazione in atto non ha impedito che il Sogno continuasse a essere considerato un sistema di rappresentazione del mondo e della realtà, funzione ereditata dall’antichità classica e dalla religione ebraica. Anche il teatro d'altronde, quanto e più del sogno, è un sistema di rappresentazione della realtà, concetto mai stato evidente

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Vittorio Continelli Contatta »

Composta da 145 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7463 click dal 28/05/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.