Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il bilancio d'impresa destinato a pubblicazione. L'evoluzione dei modelli a livello dottrinale e di normativa

La tesi è centrata principalmente sui modelli di bilancio destinato a pubblicazione, redatti secondo la normativa dettata dal codice civile e dai principi OIC e secondo i principi contabili internazionali IAS-IFRS.
Sono analizzate le diverse configurazioni di reddito di esercizio e di capitale di funzionamento emergenti dai due diversi modelli, al fine di evedenziarne le principali differenze.
I modelli di bilancio di esercizio destinato a pubblicazione sono inoltre confrontati con i principali modelli di bilancio proposti dalla dottrina al fine di permettere un confronto fra le diverse modellizzazioni.
Il fattore di maggior rilievo derivante dal passaggio dal modello di bilancio previsto dal Codice Civile al modello di bilancio IASB, è rappresentato dall'adozione del criterio di valutazione fondato sul riconoscimento del fair value. Grazie a tale criterio di valutazione, gli elementi di bilancio sono valutati a valori correnti adatti a superare le limitazioni valutative fondate sul riconoscimento del costo storico.
La valutazione al fair value permette inoltre di rilevare utili maturati, anche se non ancora realizzati, e di far emergere eventuali plusvalenze maturate in capo agli elementi patrimoniali. Reddito di esercizio e capitale di funzionamento sono quindi maggiormente rappresentativi, rispetto alle medesime grandezze emergenti dal modello civilistico, del valore creato dall'impresa attraverso lo svolgimento dell'attività economica.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione 1. Considerazioni preliminari Dal primo gennaio 2005, le imprese e i gruppi societari di maggiori dimensioni che presentino determinati requisiti stabiliti per legge, sono tenuti a redigere il bilancio di esercizio destinato a pubblicazione, in osservanza dei principi contabili internazionali IAS-IFRS. Il passaggio dai principi contabili nazionali, di derivazione giuridica e professionale, ai principi internazionali dell’International Accounting Standard Board, rappresenta il più recente traguardo raggiunto nella concretizzazione del processo di armonizzazione contabile, le cui origini possono essere fatte risalire a parecchi decenni oramai trascorsi. Fattori di natura sia politica che economica hanno nel tempo, congiuntamente posto le basi e sollecitato lo sviluppo del processo di armonizzazione contabile, attraverso un complesso di azioni e relazioni fra loro interdipendenti. Da un lato, infatti, la Comunità Economica Europea un tempo, e attualmente l’Unione Europea, hanno e continuano a interpretare l’armonizzazione contabile come un tassello componente del più ampio e completo processo di integrazione fra i Paesi europei e quindi, come uno strumento attraverso il quale raggiungere i propri obiettivi comunitari di più ampio respiro. D’ altro lato, l’internazionalizzazione delle imprese e dei mercati sia finanziari che reali, hanno portato all’intensificarsi dei rapporti e degli scambi economici a livello globale e ampliato enormemente i confini degli ambienti competitivi; ne è risultato un considerevole aumento delle occasioni di comunicazione fra operatori economici, facendo emergere di conseguenza, l’esigenza di disporre di un comune e condiviso linguaggio contabile. Al fine di soddisfare tali nuove e prominenti esigenze, l’Unione Europea ha previsto l’adozione dei principi contabili internazionali emanati dallo IASB. Abbandonando tuttavia, queste considerazioni di carattere macroeconomico, il presente lavoro si pone l’obiettivo generale di cogliere i principali cambiamenti e le conseguenze, derivanti dall’adozione dei principi contabili internazionali, che si manifestano a livello di

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Elena Viel Contatta »

Composta da 216 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2022 click dal 28/05/2007.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.