Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Contributi per la scultura lignea in Capitanata: la statuaria nelle chiese di Foggia

Con questo lavoro si intende analizzare le sculture lignee di età moderna nelle chiese di Foggia

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Il presente lavoro si inserisce in un filone di ricerche teso a valorizzare il patrimonio storico-artistico del territorio di Capitanata. In particolare, l’indagine condotta mira a dare un contributo agli studi sulla scultura lignea in età moderna, completando il panorama già tracciato dagli studi effettuati su questa materia. Fin dal Medioevo, e poi durante tutto il Cinquecento, la posizione strategica della Capitanata, favorì l’afflusso di opere e di artisti provenienti da tutta l’area adriatica e soprattutto da Venezia. Dopo il 1529, in seguito alla definitiva vittoria degli Spagnoli sui Francesi, il consolidarsi del Viceregno comportò la progressiva diffusione, in tutta la regione, della cultura artistica napoletana. Nel Seicento furono fiorenti a Napoli botteghe di scultori in legno, specializzate nella

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Daniela La Luna Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1450 click dal 07/06/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.