Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Francesco Sponga detto Usper (1561 - 1641) ''Organista Eccellentissimo'': un musicista a Venezia tra Cinquecento e Seicento

studio biografico, condotto su documenti coevi, del musicista, organista e compositore Francesco Sponga detto Usper, nato a Rovigno nel 1561, e operante esclusivamente a Venezia, tra Cinque e Seicento; il secondo volume contiene la trascrizione integrale dell'importante raccolta "Compositioni Armoniche..." (1619), comprendente composizioni dello Sponga-Usper, e del nipote Gabriele.

Mostra/Nascondi contenuto.
Numerosi studi hanno messo in evidenza aspetti particolari di questo compositore, che ebbe un ruolo indubbiamente importante nella vita musicale veneziana tra Cinque e Seicento: il breve periodo di supplenza al primo organo della chiesa ducale di S. Marco (nel notissimo volume di Francesco Caffi sulla Storia della musica sacra…, Venezia, Antonelli, 1854 - 1855 ristampa moderna a cura e con aggiornamenti di Elvidio Surian, 1987, Firenze, Olschki, p. 192); l'importante produzione di musiche strumentali (quest'aspetto venne studiato dal grande musicologo tedesco-americano Alfred Einstein nel suo studio Ein Concerto Grosso von 1619, in Festschrift Hermann Kretzschmar, Leipzig, Peters, 1918; la trattazione più comprensiva ed aggiornata di esso è però Eleanor Selfridge-Field, Venetian Instrumental Music from Gabrieli to Vivaldi, Oxford, Basil Blackwell, 1975 trad. it. La musica strumentale veneziana da Gabrieli a Vivaldi, Torino, ERI, 1980, pp. 107-109 dell'ed. it.); il lungo periodo trascorso, con varie mansioni, presso la Scuola Grande di S. Giovanni Evangelista (sempre a Venezia) (in Denis Arnold, Music at a Venetian Confraternity in the Renaissance, in "Proceedings of the Royal Musical Association " LXXXII (1965-1966), pp. 62-72); le raccolte da lui pubblicate (una succinta rassegna delle musiche dello Sponga è stata curata da Giuseppe Radole, nello studio complessivo sulla Musica e musicisti in Istria nel Cinque e Seicento, in "Atti e memorie della Società Istriana di Archeologia e Storia Patria", n.s., XIII, 1965, pp. 200-209; di interesse esclusivamente bibliografico è il lavoro di Ennio Stipcevic, Francesco Sponga - Usper compositore di origine istriana, contenuto nel volume XVI degli Atti del Centro Ricerche Storiche - Rovigno, Trieste-Rovigno, 1985-1986, pp. 165-231 (vedi in particolare l’Elenco delle opere conservate di Francesco Sponga- Usper, pp. 209-230), mentre purtroppo assai carente è la parte precedente, più propriamente biografica (pp.165-207); la collaborazione con Monteverdi (su quest’aspetto si possono vedere le migliori biografie monteverdiane, quali quelle di Leo Schrade, Monteverdi, Creator of Modern Music, New York, Norton, 1950 (e successive riedizioni) p. 320, e Paolo Fabbri, Monteverdi, Torino,

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Paolo Alberto Rismondo Contatta »

Composta da 320 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 934 click dal 18/10/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile solo in CD-ROM.