Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nell'era di Internet la rete dei pizzini

Il mio lavoro tratta del metodo usato da Provenzano per dirimere gli affari di mafia. Ripercorro la carriera mafiosa del boss Corleonese ed analizzo, prima a livello funzionale e poi a livello di stile di scirttura, lo strumento dei pizzini.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Ciò che mi propongo, con questa tesi, è di illustrare come nel XXI secolo un uomo dalla cultura a dir poco approssimativa abbia potuto farsi beffa, per più di quarant’anni, delle forze dell’ordine e, attraverso uno dei più rudimentali mezzi di comunicazione, abbia potuto controllare e dirigere gli affari di Cosa Nostra, una delle più potenti organizzazioni criminali al mondo. Quest’uomo è il boss Bernardo Provenzano, ritenuto da molti l’ultimo vero padrino della mafia siciliana. Da sinistra: Provenzano da giovane e gli identikit elaborati dalle forze dell'ordine. Prima di entrare nel merito della mia tesi occorre, secondo me, illustrare brevemente la distinzione tra vecchia e nuova mafia, quella di Provenzano, senza peraltro voler ripercorrere le varie tappe che, a partire dagli inizi dell’’800, hanno contraddistinto l’evoluzione del fenomeno ‘mafia’. Come è noto, solo nella seconda metà del XX secolo si è arrivati a riconoscere nella mafia siciliana una vera e propria organizzazione criminale, con la propria gerarchia, le proprie regole comportamentali, i propri riti di affiliazione e con una denominazione ben precisa, ‘Cosa Nostra’, senza più confonderla con un malinteso e spesso pretestuoso comportamento mafioso che avrebbe le sue radici in un altrettanto

Laurea liv.I

Facoltà: Lingua e Cultura Italiana

Autore: Michele Scaffidi Runchella Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 992 click dal 03/06/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.