Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il contratto a favore del terzo in diritto comparato

L'evoluzione della riferiblità a terzi degli effetti del contratto stipulato tra le parti. Origini dell'istituto nel diritto romano e sua evoluzione nei sistemi moderni inglese, italiano ed europeo. gli studi a riguardo di zimmermann. la privity of contract nel diritto inglese. i tentativi di codificazione del diritto europeo dei contratti negli esperimenti della scuola di pavia di giuseppe gandolfi ed in quella di ole lando.

Mostra/Nascondi contenuto.
SOMMARIO Oggetto della dissertazione è il riconoscimento ai terzi degli effetti negoziali , visto nella sua evoluzione storica e nei passaggi logico- giuridici, per quanto lo scritto non voglia analizzare specificamente la sistematicità del diritto bensì desideri dedicarsi ad una prospettiva che, avvalendosi delle tecniche e dei risultati della scienza comparatistica, focalizzi le evoluzioni del concetto in parola ed i legami tra i vari stadi dello sviluppo. L’analisi parte dal mondo romano, nel quale è presente una forte relatività degli effetti giuridici derivanti da una stipulatio: essi ricadono solo sulle parti stipulanti. Verranno ricercate nello scritto le motivazioni di questo atteggiamento, che afferiscono a ragioni antropologiche, formalistiche, sociologiche ma anche spiccatamente pratiche. Nello stesso mondo giuridico romano tuttavia l’evoluzione della società e dei bisogni di questa non tarda a rilevare l’insufficienza della regola, contenuta e tramandata come diritto romano classico dall’ “alteri nemo stipulari potest” di D.45,1,38,17 attribuito ad Ulpiano. Il mezzo col quale il diritto romano provvede a riguardo vede la figura del pretore protagonista del diritto vivente: è egli infatti il 116

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Nicolino Gentile Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2193 click dal 21/06/2007.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.