Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nuova disciplina delle lesioni e principi di costituzionalità

Con l'introduzione del D.Lgs. 209/05 è cambiato tutto il sistema di risarcimento per le lesioni a seguito di incidente stradale.
Percorso ed interpretazione della nuova normativa.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Ad un anno dall’entrata in vigore del D.L. 209/2005, cosiddetto “Nuovo codice delle Assicurazioni”, molte sono ancora le questioni irrisolte e le prerplessità che gli operatori del diritto, siano essi magistrati e/o avvocati, affrontano, nell’applicazione del nuovo rito processuale. In realtà, pare che mal sia stata recepita anche dagli uffici stessi questa nuova normativa che ha fortemente messo in paralisi per mesi e mesi, tutta l’attività contenziosa in materia. Le considerazioni che seguiranno riguardo al totale silenzio della legge in materia di diritto intertemporale, alla infelicissima individuazione delle controversie soggette al nuovo rito, alle numerose complicazioni derivanti dal rinvio in blocco alle norme del rito del lavoro, alla completa ignoranza di quello che comporterà l’applicazione del nuovo rito davanti al giudice di Pace, alla disattenzione sulle ricadute processuali derivanti dall’inserimento del nuove norme processuali all’interno del codice di rito induce ad alcune prime riflessioni. Ad un’analisi “ictu oculo” della riforma appaiono evidenti le discrasie e le dissonanze con una normativa precedente che il legislatore ha (ahinoi!) non del tutto abrogato.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Valentina Noto Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1404 click dal 31/07/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.