Skip to content

Raccontare il golpe: Cile 1973 - Urss 1991

Informazioni tesi

  Autore: Marco Signorelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2002-03
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Angelo Agostini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 109

Il lavoro analizza le modalità con cui la stampa italiana ha trattato il tema del colpo di stato nel secondo dopoguerra, attraverso due eventi esemplificativi: il golpe cileno del 1973, che destituì Salvador Allende e portò al potere il generale Pinochet, e quello sovietico del 1991, che non soltanto fallì nel suo intento restauratore, ma accelerò il processo di disgregazione dell'Urss.
La tesi è stata finalista al VI concorso 'Tesi di laurea sul giornalismo’, organizzato dal Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Raccontare il golpe: Cile 1973 – URSS 1991 Introduzione Il colpo di Stato rappresenta sicuramente il momento di maggior crisi interna di un Paese: è in grado di cancellare in poche ore anni di storia politica e sociale. Un golpe ben riuscito porta via per sempre ciò che è stato della società all’interno della quale è nato, nulla potrà mai tornare alle condizioni precedenti. Pur fallendo, spesso lascia il segno del tentativo di cambiamento, rendendo vano ogni tentativo di restaurazione. Nel XX secolo, casi di golpe sono individuabili ai quattro lati del globo, ma il denominatore comune sembrerebbe essere la facilità con la quale attecchiscono in determinate condizioni. Non è difficile notare come i Paesi con democrazie deboli, in genere portatori di grandi interessi politici o economici, siano stati i più colpiti. Basti pensare all’America Latina, i cui Stati, da poco liberatisi dall’influenza diretta di Europa e Stati Uniti, sono stati il bersaglio privilegiato delle manovre golpiste del secolo scorso. Le giovani istituzioni non sono state spesso in grado di conciliare i forti interessi economici, legati alla classe agricola e industriale o alle risorse naturali, e i tentativi di democratizzazione delle società portati avanti dai diversi leader nazionali. A ciò vanno aggiunti gli interessi economici di Stati terzi, che a volte hanno manovrato, più o meno direttamente, il rovesciamento delle istituzioni. La drammaticità di tali eventi non può chiaramente essere ignorata dai media, che traggono dai momenti di crisi materiale di grande importanza per attirare l’attenzione del lettore-spettatore. Nella società odierna, satura di informazioni, possono emergere dalla massa indefinita di notizie che ogni giorno arrivano ai nostri occhi, soltanto quelle più emotive e spettacolari. Il golpe, pur trattandosi di evento interno a un altro Paese, rientra a pieno titolo fra le notizie più appetibili, in particolar modo quando riguarda Stati geopoliticamente importanti o legati in qualche modo alla nostra società. Può sembrare cinico e di cattivo gusto, ma l’interesse si fa tanto più vivo quanto più l’evento colpo di Stato è attorniato da elementi tragici o misteriosi, capaci ad ogni modo di accendere l’interesse del pubblico. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

1973
1991
agostini
allende
cia
cile
colpo di stato
congiurati
corriere della sera
eltsin
giornalismo
golpe
gorbaciov
il manifesto
il tempo
iulm
moneda
pinochet
scienze della comunicazione
signorelli
stampa
unidad popular
unione sovietica
urss

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi