Skip to content

I mass media nel sistema politico. Dall'analisi del dibattito teorico a un tentativo di verifica sul campo.

Informazioni tesi

  Autore: Fabio Glauco Galli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1995-96
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Antonio Agosta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 218

La ricerca, culminata dopo due anni di lavoro nella presentazione della tesi di laurea all’Università di Urbino nel marzo 1997, è incentrata sull’analisi del dibattito teorico sorto attorno al problema degli effetti sociali (prima che politici) dei mass media e su una ricostruzione storica del rapporto in Italia tra sistema politico e opinione pubblica dall’avvento della Repubblica fino al 1996, con particolare attenzione alla reciproca influenza operata e subita dai mass media verso e da entrambi, mettendone in luce l’evoluzione dei caratteri propri dei loro processi produttivi e comunicativi, soprattutto per ciò che concerne la televisione.
La tesi comprende anche l’esito di una indagine, svolta a Riccione nel giugno dell’anno precedente, due mesi dopo le elezioni politiche, che ha confermato, su un campione di 376 cittadini, le relazioni significative emerse sul piano nazionale tra atteggiamenti e orientamenti verso televisione e politica.
Nella sua versione originale, la tesi si compone di 360 pagine, di cui le ultime 50 dedicate a tabelle di ragguaglio sulla verifica empirica, ed un contributo bibliografico forte di 210 fonti citate.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 INTRODUZIONE Il dibattito sul ruolo dei mass media all’interno del sistema politico ha destato in Italia un notevole clamore soprattutto da quando Silvio Berlusconi, nel volgere di soli due mesi, facendo massicciamente leva sulle televisioni private di sua proprietà, oltre che su tecniche di marketing notoriamente tipiche delle analisi commerciali, é riuscito a diventare il capo del primo esecutivo di quello che doveva rappresentare l’inizio di una nuova fase della nostra Repubblica, dopo l’implosione del sistema politico tradizionale. Si é strumentalizzato da più parti il confronto su questo tema, con toni apocalittici che lasciavano presagire nella televisione un potere di annichilimento delle coscienze e di svilimento di una politica condotta a colpi di spot mistificanti e belletto in viso, tralasciando di mettere a fuoco l’analisi su quale fosse veramente stato il ruolo della televisione nelle dinamiche interne alla società degli ultimi decenni. Alla stessa maniera la vittoria di Prodi, due anni più tardi, leader dichiaratamente anti-televisivo, é stata intesa, ancora in tono propagandistico o superficiale, come la rivalsa della “vera” politica su quella televisiva, come se ciò che vi avveniva potesse essere messo in sottordine rispetto a quella partecipata e quotidiana, quando il problema é invece legato alla comprensione di stili diversi, ma complementari, di raccolta del consenso nella consapevolezza della presenza di un vero e proprio “mercato elettorale”. Le due considerazioni esasperatamente manichee, non aiutano infatti a cogliere il problema dell’influenza dei mass media sul sistema sociale, e quindi al suo interno anche su quello politico, nella sua interezza e complessità, a partire dal fatto che la loro fruizione é ormai una delle esperienze più diffuse e ampiamente condivise della società contemporanea, un vero e proprio ponte tra il livello delle esperienze individuali e private e quello pubblico della vita associata. Si é tentato dunque di fornirne una visione più consapevole partendo dall’analisi del dibattito teorico nelle sue successive fasi, da cui trarre una chiave sottintesa di lettura per affrontare più dettagliatamente il caso italiano, concludendo con la presentazione dei risultati di una verifica svolta concretamente sul campo. Nel cap. 1 si presentano i passi attraverso cui due approcci contrapposti sugli effetti dei mass media sul sistema sociale, quello critico di origine europea e quello amministrativo di radice americana, si congiungono a metà degli anni settanta nella ricerca contemporanea, il “new look”, da cui viene desunta un’accezione della comunicazione politica come risultato di un’interazione reciproca tra sistema politico,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi