Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Turismo on-line - Internet ed il nuovo mercato turistico: il web advertising ed il blog

Questo lavoro rappresenta uno studio sulle opportunità che uno strumento informativo come internet può dare alle imprese turistiche. Oggi internet rappresenta la più grande rete telematica mondiale e rispetto ad alcuni anni fa è entrato a far parte della vita di ogni individuo, tanto che anche le aziende hanno iniziato ad investire in promozione dei siti e pubblicità. Questo lavoro però non intende essere uno studio in particolare su questi o quegli strumenti, quanto invece una panoramica sulle opportunità che internet offre alle aziende oggi ed in prospettiva futura. Gli strumenti che internet mette a disposizione delle imprese sono molteplici e tutti di altissimo profilo, quindi analizzarli tutti in modo particolare sarebbe un lavoro maniacale e che richiederebbe più di tre tesi di laurea. Ho cercato quindi di concentrare la mia attenzione su due punti fondamentali del mercato on line: da una parte la promozione dei siti o portali turistici sul web e dall’altra i due strumenti che a mio avviso più di tutti garantiscono un rapporto diretto con il cliente, le e-mail e il blog. Queste due tematiche agli occhi di molti potrebbero sembrare contrastanti, ma fare marketing vuol dire soprattutto avvicinare il prodotto al cliente, considerando che quest’ultimo, proprio grazie all’avvento di internet è divenuto molto più accorto alla problematica del rapporto qualità prezzo. Per un’azienda è fondamentale mantenere un filo diretto con il consumatore finale proprio perché al contrario si rischia di sperperare i fondi che vengono destinati a pubblicità rivolte a target mai identificabili. Proprio per questo motivo ha cercato di inserire e-mail e blog all’interno di una più strutturata strategia relazionale che prende il nome di Customer Relationship Management. Questa strategia fonda la sua filosofia sul mantenere sempre un rapporto costante e duraturo con la propria clientela, al fine di conoscere sempre meglio le sue esigenze e le sue idee nel migliorare il prodotto. Per fare ciò il CRM necessita di una organizzazione a monte formata da sistemi software e hardware, ma soprattutto di esperti che elaborati i dati ne restituiscano i corretti feed back per le successive implementazioni del prodotto e le successive offerte personalizzabili cliente per cliente. Ma soprattutto il CRM ha bisogno di reperire informazioni relative alla clientela, ed è proprio in questo ramo della strategia che si inseriscono benissimo strumenti come e-mail e blog.
Per concludere questa breve introduzione, mi auguro che il presente lavoro possa servire da ulteriore elemento di studio e sviluppo di nuove forme di comunicazione che vadano sempre più incontro alle esigenze della clientela, troppo spesso messa da parte dalle aziende non coscienti del rischio di essere accantonate a scapito di concorrenti più agguerriti. La situazione attuale in Italia è promettente ma allo stesso tempo rischia di innescare una spirale vorticosa che potrebbe addirittura sfociare in situazioni bizzarre tipo infedeltà cronica della clientela e mancanza di fiducia perenne a qualsiasi tipo di marchio e filosofia merceologica. Il blog può riuscire nell’impresa di ricucire quel rapporto tra azienda e consumatore, ma come vedremo saranno soprattutto la trasparenza e la voglia dell’azienda di metterci la faccia a giocare un ruolo di primo piano nella futura riuscita strategica: la fidelizzazione del cliente.


Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Questo lavoro rappresenta uno studio sulle opportunità che uno strumento informativo come internet può dare alle imprese turistiche. Oggi internet rappresenta la più grande rete telematica mondiale e rispetto ad alcuni anni fa è entrato a far parte della vita di ogni individuo, tanto che anche le aziende hanno iniziato ad investire in promozione dei siti e pubblicità. Questo lavoro però non intende essere uno studio in particolare su questi o quegli strumenti, quanto invece una panoramica sulle opportunità che internet offre alle aziende oggi ed in prospettiva futura. Gli strumenti che internet mette a disposizione delle imprese sono molteplici e tutti di altissimo profilo, quindi analizzarli tutti in modo particolare sarebbe un lavoro maniacale e che richiederebbe più di tre tesi di laurea. Ho cercato quindi di concentrare la mia attenzione su due punti fondamentali del mercato on line: da una parte la promozione dei siti o portali turistici sul web e dall’altra i due strumenti che a mio avviso più di tutti garantiscono un rapporto diretto con il cliente, le e-mail e il blog. Queste due tematiche agli occhi di molti potrebbero sembrare contrastanti, ma fare marketing vuol dire soprattutto avvicinare il prodotto al cliente, considerando che quest’ultimo, proprio grazie all’avvento di internet è divenuto molto più accorto alla problematica del rapporto qualità prezzo. Per un’azienda è fondamentale mantenere un filo diretto con il consumatore finale proprio perché al contrario si rischia di sperperare i fondi che vengono destinati a pubblicità rivolte a target mai identificabili. Proprio per questo motivo ha cercato di inserire e- mail e blog all’interno di una più strutturata strategia relazionale che prende il nome di Customer Relationship Management. Questa strategia fonda la sua filosofia sul mantenere sempre un rapporto costante e duraturo con la propria clientela, al fine di conoscere sempre meglio le sue esigenze e le sue idee nel migliorare il prodotto. Per fare ciò il CRM necessita di una organizzazione a monte formata da sistemi software e hardware, ma soprattutto di esperti che elaborati i dati ne restituiscano i corretti feed back per le successive implementazioni del prodotto e le successive offerte personalizzabili cliente per cliente. Ma soprattutto il CRM ha bisogno di reperire informazioni relative alla clientela, ed è proprio in questo ramo della strategia che si inseriscono benissimo strumenti come e-mail e blog. Per concludere questa breve introduzione, mi auguro che il presente lavoro possa servire da ulteriore elemento di studio e sviluppo di nuove forme di comunicazione che vadano sempre più incontro alle esigenze della clientela, troppo spesso messa da parte dalle aziende non coscienti del rischio di essere accantonate a scapito di concorrenti più agguerriti. La situazione attuale in Italia è promettente ma allo

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Simone Di Stefano Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9626 click dal 03/08/2007.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.