Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sistema Informativo Geo-Referenziato Multicanale: “InfoGIS”, un’applicazione di supporto per la simulazione di un evento vulcanico

Grazie a questo lavoro nasce InfoGIS un sistema di pubblica utilità adeguato per organi quali la Protezione Civile e le Forze dell’Ordine.
Esso vuole essere uno strumento d’ausilio nella pianificazione e gestione degli interventi in situazioni di massima allerta, come ad esempio un evento vulcanico. In particolare, InfoGIS si inserisce nel contesto come strumento per l’invio di informazioni e messaggi in modo rapido sfruttando le potenzialità del WebGis e delle tecnologie di diffusione di massa esistenti oggi nella nostra società.
La creazione dell’intera applicazione è stata suddivisa in due fasi, una fase di progettazione che ha visto come protagonista UML, un linguaggio di modellazione e specifica, a cui è seguita una fase di sviluppo dell’applicazione stessa utilizzando i linguaggi di programmazione, JavaScript e Php, il linguaggio di markup, HTML, e sfruttando le potenzialità delle basi di dati.

Mostra/Nascondi contenuto.
V PREMESSA. Il seguente lavoro di tesi si inserisce in un grande e radicale cambiamento che sta interessando la nostra epoca e in particolare coinvolgerà la Pubblica Amministrazione e il suo nuovo modo di agire all’interno della cosiddetta “Società dell’Informazione”. Grazie a questo lavoro nasce InfoGIS un sistema di pubblica utilità adeguato per organi quali la Protezione Civile e le Forze dell’Ordine. Esso vuole essere uno strumento d’ausilio nella pianificazione e gestione degli interventi in situazioni di massima allerta, come ad esempio un evento vulcanico. In particolare, InfoGIS si inserisce nel contesto come strumento per l’invio di informazioni e messaggi in modo rapido sfruttando le potenzialità del WebGis e delle tecnologie di diffusione di massa esistenti oggi nella nostra società. La creazione dell’intera applicazione è stata suddivisa in due fasi, una fase di progettazione che ha visto come protagonista UML, un linguaggio di modellazione e specifica, a cui è seguita una fase di sviluppo dell’applicazione stessa utilizzando i linguaggi di programmazione, JavaScript e Php, il linguaggio di markup, HTML, e sfruttando le potenzialità delle basi di dati. Attività cruciale della fase di sviluppo è stata quella di lavorare alla modifica di p.mapper, un MapServer open source, arricchendolo di nuove funzionalità e modificandone quelle già esistenti. Ad essa è seguita la realizzazione di un sito web dinamico, basato prevalentemente sul linguaggio PHP, che potesse ospitare p.mapper.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Antonio Viscomi Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 730 click dal 30/08/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.