Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gestione infermieristica delle lesioni cutanee durante terapia topica a pressione negativa

Il mondo delle Medicazioni Avanzate è diventato sempre più numeroso e specialistico. Accanto a Idrocolloidi, Alginati e Schiume di poliuretano ora più che mai si inserisce a pieno titolo questa medicazione di tipo strumentale: la PRESSIONE TOPICA A PRESSIONE NEGATIVA.
Nel primo capitolo si è voluto analizzare, dando le opportune definizioni, la terminologia spesso errata, utilizzata per specificare una patologia a carico della cute.
Nel secondo capitolo si è affrontato il processo di cicatrizzazione della ferita fino a giungere al terzo capitolo che è preparatorio per il capitolo successivo dove viene approfondita la Terapia topica a pressione negativa.
Questa innovazione tecnologica nasce nel 1989 negli Stati Uniti, da ricerche iniziate da Dr. Louis Argenta & Prof. Michael Morykwas – Wake Forest University (USA). Ha ricevuta approvazione FDA nel 1995 e ricevuto codice MediCare nell’ottobre 2000.
Studi clinici sviluppati da vari autori hanno decretato il suo indiscutibile vantaggio nel processo di guarigione della ferita.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il mondo delle Medicazioni Avanzate è diventato sempre più numeroso e specialistico. Accanto a Idrocolloidi, Alginati e Schiume di poliuretano ora più che mai si inserisce a pieno titolo questa medicazione di tipo strumentale: la PRESSIONE TOPICA A PRESSIONE NEGATIVA. Nel primo capitolo si è voluto analizzare, dando le opportune definizioni, la terminologia spesso errata, utilizzata per specificare una patologia a carico della cute. Nel secondo capitolo si è affrontato il processo di cicatrizzazione della ferita fino a giungere al terzo capitolo che è preparatorio per il capitolo successivo dove viene approfondita la Terapia topica a pressione negativa. Questa innovazione tecnologica nasce nel 1989 negli Stati Uniti, da ricerche iniziate da Dr. Louis Argenta & Prof. Michael Morykwas – Wake Forest University (USA). Ha ricevuta approvazione FDA nel 1995 e ricevuto codice MediCare nell’ottobre 2000. Studi clinici sviluppati da vari autori hanno decretato il suo indiscutibile vantaggio nel processo di guarigione della ferita.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Sabrina Ciani Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 18117 click dal 30/08/2007.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.