Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La consulenza filosofica on-line

L'oggetto di indagine della tesi è la consulenza filosofica, pratica consistente in un dialogo tra un filosofo, il consulente, ed un'altra persona, il consultante, in cui il primo utilizza le sue competenze al fine di chiarire situazioni problematiche, dilemmi o altri disagi. Questa disciplina è sorta da poco come risposta, da un lato alla tendenza attuale a ridurre ogni dolore ad una malattia da curare a suon di psicofarmaci, dall'altro alla propensione della filosofia a rinunciare al dialogo diretto con le persone ed a rinchiudersi in accademia.
Abbiamo qui definito le differenze tra la consulenza filosofica e quella psicologica e si è analizzato l'evolversi del dibattito teorico.
La proposta innovativa del presente lavoro nasce dall'osservazione che molti psicoterapeuti utilizzano tecnologie web per fornire servizi di psicoterapia a distanza, via mail o chat. Il dibattito sorto a tale proposito rende evidenti le difficoltà di tali proposte. Infatti, l'analisi dei caratteri più intimi della psiche di una persona (inconscio ecc.) risulta difficoltosa tramite un dialogo razionale, quale quello che tende a realizzarsi con un colloquio on-line. D'altra parte questi aspetti non sarebbero d'ostacolo se il dialogo on-line fosse di tipo filosofico, poiché la filosofia è principalmente un'indagine proprio a livello di pensieri razionali.
Da qui la nostra proposta di utilizzare il web per fornire servizi di consulenza filosofica on-line, grazie ai quali la filosofia possa ampliare il suo contatto con le persone, senza che la mediazione del computer, comprometta l'aspetto orale della consulenza (si parlerà a tal proposito della cosiddetta "oralità scritta" del dialogo via web).
Infine, dopo un'analisi tecnica di alcuni siti web di consulenza, abbiamo a nostra volta progettato ed implementato concretamente un sito web di consulenza filosofica on-line. Esso offre la possibilità di ottenere consulenze via mail o chat (di tipo testuale o con ausilio audio-video) e di usufruire di un servizio innovativo, la cosiddetta chat socratica, evoluzione digitale dei cosiddetti dialoghi socratici.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Dal primo giorno in cui l uomo ha posato piede sulla terra ha dovuto confrontarsi con la propria sofferenza. Essa Ł determinata da fattori diversi che mutano nel corso del tempo, ma da sempre accompagna ciascun essere umano nella sua vita e quindi probabilmente Ł qualcosa di costitutivo dell esistenza stessa ed ineliminabile. Nonostante ci , l uomo non ha mai smesso di lottare , giorno dopo giorno, per liberarsi, nel limite delle sue possibilit , da que sto stato persistente. In un certo senso la stessa storia dell uomo, cos come la storia esi stenziale di ogni singola persona di qualsiasi epoca, potrebbe essere vista come un incessante tensione al superamento di quelle condizioni che ostacolano, momento dopo momento, il suo benessere. Le cause della sofferenza possono essere materiali, come nel caso di una carenza di mezzi di sussistenza e di cura medica, o come nel caso della povert ecc., oppure interne, cioŁ legate alla sfera emotiva e comportamentale dell uomo. Rispetto a questo dolore che viene da dentro e che a volte spinge l uomo a riflettere su se stesso e sulla propria relazione con il mondo, sono state sperimentate, nel corso della storia, varie tipologie di rimedi. Il rimedio piø immediato e piø diffuso Ł sicuramente quello di tipo religioso. Se Ł vero che l angoscia umana proviene principalmente da ci che non si pu e non si riesce a comprendere, cioŁ dall indeterminatezza,1 se d altra parte Ł vero che la morte Ł la cosa insieme piø certa, ma anche piø oscura, dobbiamo riconoscere che essa Ł uno degli aspetti piø inquietanti che da sempre inseguono l umanit nella sua lotta per la sopravvivenza. Se pure la natura, come ci ricorda Guicciardini, ha fatto in modo che l uomo possa vivere nella dimenticanza di questa sua dimensione imprescindibile, al fine di 1 Certo, l angoscia Ł sempre angoscia di , Ł sempre angoscia per , ma non Ł per questo o per quello. Tuttavia, l indeterminatezza di ci di cui e per cui noi ci angosciamo non Ł un mero difetto di determinatezza, bens l essenziale impossibilit de lla determinatezza M. Heidegger, Was ist Metaphysik? (1929); (tr.it. Che cos Ł metafisica?, in Segnavia, Adelphi, Milano, 1987).

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e filosofia

Autore: Matteo D'agostino Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3076 click dal 07/09/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.