Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il reporting sociale d'impresa e la metodologia di verifica della sua attendibilità

Il bilancio sociale è lo strumento maggiormente utilizzato per la salvaguardia della reputazione dell’impresa: un asset immateriale di fondamentale importanza per il suo successo all’interno di una clientela sempre più accorta nelle scelte. Affinché esso possa godere di una credibilità pari a quella del bilancio d’esercizio è necessario il ricorso a modelli universalmente accettati e a tecniche e principi di revisione standard.
Nella prima parte del lavoro si introduce il concetto della responsabilità sociale, al fine di comprendere come le aspettative esterne influiscono sull’attività d’impresa. A scopo di confronto sono presentati, a seguire, alcuni tra i più diffusi modelli e strumenti di rendicontazione sociale. Si analizzano, infine, i principi e le tecniche per la revisione del report sociale ad oggi esistenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
Pa gi na 2 Introduzione <<Ogni individuo Ł tenuto a lavorare per rendere il reddito annuale della societ piø grande che pu . Di regola non intende promuover e l interesse pubblico, nØ sa quanto lo stia promuovendo Ricerca solamente il su o beneficio personale, ed Ł in questo, come in molti altri casi, guidato da una mano invisibile verso la promozione di un fine che non faceva parte delle sue intenzioni. Perseguendo il proprio interesse, egli frequentemente promuove quello della societ p iø efficacemente di quanto non intenda realmente promuoverlo>>. In questo stralcio dell opera La Ricchezza delle Nazioni (1976), tradotto liberamente dall originale inglese, Adam Smith analizza il rapporto tra economia e societ , individuando nel profitto lo scopo unico d ell attivit d impresa, a dispetto degli altri effetti verso la comunit che sono visti semp licemente come delle conseguenze meccaniche. Ma di acqua sotto i ponti da allora ne Ł passata molta. Oggigiorno, in un contesto economico internazionale fortemente concorrenziale ed incerto, Ł proprio la scelta di molte imprese di illustrare alla comunit l influenza che il loro operare determina sulla societ e l ambient e, una delle piø ricercate ed apprezzate fonti di vantaggio competitivo. L essere attenti al sociale non vuol dire indirizzare risorse a fini benefici o assistenziali, nØ fare una fiera delle buone azioni, o, peggio ancora, astenersi dal porre in essere condotte riprovevoli. L attenzione verso il sociale Ł qualcosa di piø profondo e coinvolgente: significa adoperarsi in modo sistematico e non occasionale verso il miglioramento progressivo dell impatto sociale dell attivit economica, inteso non solo in termini reddituali ma anche di sicurezza, trasparenza, rispetto, in una parola eticit . La spendibilit sul mercato di ques to Valore Aggiunto conferito alla propria immagine passa attraverso un opportuna strategia di informazione dei terzi sulle iniziative sociali realizzate e sul proprio nuovo orientamento etico. Il riferimento implicito al bilancio sociale Ł tutt altro che casuale: Ł questo infatti lo strumento piø utilizzato per arrivare a una rendicontazione sulle quantit e le qualit delle relazioni tra l impresa ed i gruppi di riferimento rappresentativi dell intera collettivit (stakeholder), mirante a delineare un quadro omogeneo, puntuale,

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Diego Carota Contatta »

Composta da 43 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3056 click dal 13/09/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.