Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Si dice o non si dice? Meglio mille modi di dire

La tesi redatta per la SSIS verte sulla realizzazione di un intervento di grammatica per la scuola media sulle varietà diafasiche della lingua italiana.

Ricco di tabelle e griglie di valutazione dell'insegnante, della classe, della verifica in itinere e finale, esercizi sui registri, la comunicazione, la produzione di testi.

Ricco di citazione di decreti ministeriali e normative scolastiche.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO I 1.1Risultati emersi dall’osservazione del Pof della Scuola Media Statale “Giuseppe Saverio Poli” Il Pof della Scuola Media Statale “Giuseppe Saverio Poli” è leggibile sia in veste cartacea, riposto nella sala dei professori e consultabile da parte dell’organico della scuola e dagli esterni, sia, in una forma più sintetica, in formato digitale sul sito web www.scuolapoli.it, come mi è stato consigliato direttamente dal Dirigente scolastico. Già da questa prima osservazione sembra che il Pof in esame risponda pienamente alle richieste del Dpr 275/1999 sull’autonomia scolastica (art.3, comma 5) in merito alla trasparenza e diffusione del documento presso le famiglie e gli studenti. ANALISI DEL TERRITORIO Dopo una premessa iniziale che spiega le funzioni e i contenuti generali del Pof, il documento si sofferma sull’analisi del territorio nel quale la scuola è inserita e da cui preleva la sua utenza. Viene segnalato che la scuola, attiva da circa un decennio, è situata in una zona periferica della città di Molfetta. Le fanno capo studenti provenienti dalla ex zona 167 del lotto 2, e dai Rioni Poggiofiorito e Paradiso. Attualmente il bacino di utenza della scuola appare diversificato riguardo all’estrazione sociale nonchè culturale ed economica dei propri alunni. Infatti, dai risultati di un’indagine statistica promossa dalla scuola nell’ottobre 2003, è emerso che i nuclei familiari medi degli alunni sono composti da 4 membri di solito, e che il grado di istruzione dei genitori è giunto almeno al diploma superiore per la maggior parte e alla laurea per un 12% circa. Dominanti tra le professioni sono i mestieri di operai, dipendenti privati e piccoli commercianti. Inoltre viene segnalata la presenza nel quartiere di molti insediamenti di case dell'I.A.C.P. e di alcuni fenomeni di disgregazione familiare e sociale dovuta all'esercizio di attività illegali. Ad arricchire il quadro contribuisce un excursus sulle condizioni di diffuso disagio socio- economico e culturale di molte famiglie che si ripercuote sulla vita scolastica degli studenti, i quali si pongono negativamente nei confronti della scuola e mostrano difficoltà di apprendimento, frequenza irregolare, insuccessi scolastici ripetuti, ritardo nell'età scolare, evasione e abbandono. A questa situazione complessa la scuola risponde nel suo regolamento, come si legge all’art. 1 :

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Valentina Pansini Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2610 click dal 25/09/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.