Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto al lavoro nell'esperienza più recente

Analisi del diritto costituzionale al lavoro sotto l'aspetto sia della tutela dell'occupazione attraverso i rimedi della cassa integrazione, mobilità e licenziamenti collettivi, sia, soprattutto dell'incentivazione all'occupazione nei recenti interventi legislativi. Analisi delle recenti politiche governative dirette a favorire i giovani nel mondo del lavoro con misure sperimentali e rilancio della formazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO PRIMO IL DIRITTO COSTITUZIONALE AL LAVORO SOMMARIO: 1 - L’interesse collettivo all’occupazione. 2 - La libertà di iniziativa economica. 3 - L’evoluzione storica dell’accesso al lavoro. 1. L’INTERESSE COLLETTIVO ALL’OCCUPAZIONE. La disciplina del mercato del lavoro trae fondamento dai principi costituzionali e affonda le sue radici nell’esigenza di protezione del prestatore di lavoro. Il fine principale di tale disciplina si rinviene nella tutela dell’interesse collettivo e, nello stesso tempo, sociale e pubblico, dei lavoratori all’occupazione. La prima garanzia di questo interesse la troviamo nella Costituzione che, all’art. 4, sancisce il diritto e il dovere

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Paola Frontani Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5122 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.