Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cittadinanza europea

L'autrice, dopo aver delineato il concetto tradizionale di cittadinanza, affronta un'analisi della cittadinanza europea, sia sotto il profilo storico che sotto quello tecnico-giuridico. La nozione di cittadinanza europea viene così studiata nell'ambito della trasformazione della CEE in Unione Europea e ne vengono delineate le caratteristiche salienti, nonché i diritti che ne costituiscono il contenuto.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 1. Cittadini e sudditi Nelle società antiche la cittadinanza era intesa come l’appartenenza ad una comunità sociale organizzata ed era condizione essenziale, insieme a quella di uomo libero, per il godimento di diritti pubblici e privati 1 . Potevano essere cittadini solo determinate categorie di individui, ad esempio coloro che nascevano da padre cittadino o gli schiavi che acquistavano la libertà oppure gli stranieri che la ottenevano in seguito a concessione statale per particolari benemerenze 2 . Il possesso della cittadinanza era presupposto per il diritto-dovere di partecipare alla vita politica della comunità, nel senso che solo i cittadini potevano governare o partecipare al governo della città. Gli stranieri erano, di solito, in una posizione meno favorevole quanto alla possibilità di essere titolari dei medesimi diritti. In epoca romana emerge una visione più vasta del concetto di cittadinanza. Già durante il periodo repubblicano venne creata una nuova carica, quella del pretore per gli stranieri, 1 Si tratta, per i primi, dello jus suffragii o diritto di voto e dello jus honorum o diritto di accedere a cariche pubbliche e, per i secondi, dello jus connubii o diritto di contrarre matrimonio (gli schiavi dovevano ottenere il consenso del padrone per potersi sposare) e dello jus commercii. Vedi (s.n.), Cittadinanza, in Enciclopedia europea, Vol. III, Milano, Garzanti, 1977, p. 467. 2 Vedi G. Gozzer, Come l’uomo diventò uomo, in La nostra società. Diritti e doveri civili, sociali e politici, a cura di G. Meucci, Firenze, Giunti Marzocco, 1978, p. 77 e ss.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Claudia Fedele Contatta »

Composta da 375 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17059 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.