Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli eventi e la promozione turistica - Il caso Notte Bianca

Il presente lavoro si pone l’obiettivo di illustrare le potenzialità di promozione turistica connesse allo sviluppo dei grandi eventi, con particolare riferimento alla città di Napoli.
Nel mercato turistico, da un lato la competizione è rapidamente cresciuta e si svolge anche tra soggetti territoriali, e dall’altro anche la globalizzazione ha conferito un ruolo nuovo al territorio. In più lo sviluppo tecnologico ha comportato il declino di alcune aree geografiche e lo sviluppo di altre, che prima erano fuori dal circuito turistico.
Ed è per questo che si rende sempre più necessario, anche per le grandi città, attivare le proprie istituzioni allo scopo di promuovere le proprie risorse attraverso procedimenti di marketing territoriale, ovvero dell’insieme degli strumenti per la promozione del “prodotto territorio”, attraverso una comunicazione capace di valorizzarne l’insieme delle risorse turistiche ad esso connesse, oltre ad incentivare gli investimenti interni ed esterni.
Un esempio significativo di tentativo di marketing territoriale attraverso la promozione di un evento di vasta portata è dato dal caso Notte Bianca, sviluppatosi prima in Europa e in importanti città italiane, per poi essere utilizzato anche nel contesto di Napoli, prima nel 2005 e poi anche nel 2006.
Pertanto l’elaborato parte dall’analisi del ruolo crescente nel marketing territoriale dell’organizzazione degli eventi, delle caratteristiche, delle varie classificazioni e tipologie degli stessi. Segue un tentativo di schematizzazione dei soggetti coinvolti nell’organizzazioni di queste manifestazioni, con la divisione degli stakeholders in primari e secondari, e del ciclo di vita degli eventi. Successivamente si analizzano le leve del marketing mix utilizzabili nella promozione degli eventi, che consistono sia nelle 4 leve tradizionali (product, price, place, promotion), sia in altre più peculiari della gestione di tali manifestazioni.
Nel secondo capitolo, invece, si procede all’analisi dei vari tipi di impatto che tali eventi generano a livello economico, turistico e sociale sul territorio ospitante, senza trascurare le eventuali problematiche che si potrebbero presentare nell’effettuare tali valutazioni.
Infine, nel corso del terzo capitolo, viene analizzato il già citato caso dell’organizzazione della Notte Bianca a Napoli, in riferimento all’anno 2006, nel più vasto ambito dell’offerta turistica e degli investimenti promossi dal Comune di Napoli. Infatti, si propone un tentativo di analisi della situazione napoletana in generale, sia rispetto all’offerta che alla domanda culturale, per poi valutare gli investimenti effettuati dal Comune di Napoli in ambito turistico. In seguito, verrà svolta un’analisi dei risultati raggiunti nel corso della Notte Bianca 2006 a Napoli, mediante il confronto con l’edizione partenopea dell’anno precedente e, separatamente, con la manifestazione realizzata a Roma, questa volta in riferimento all’anno 2006. Dopo una breve presentazione delle aspettative future in merito ai risultati conseguibili attraverso l’organizzazione dell’evento, si procede, in ultimo, a una lettura critica dell’impatto economico e finanziario della manifestazione “La Notte Bianca” 2006 a Napoli, prendendo spunto dalla relazione pubblicata sulla base dei risultati dell’indagine promossa dalla Regione Campania in occasione di tale evento.

Mostra/Nascondi contenuto.
VI INTRODUZIONE Il presente lavoro si pone l’obiettivo di illustrare le potenzialità di promozione turistica connesse allo sviluppo dei grandi eventi, con particolare riferimento alla città di Napoli. Nel mercato turistico, da un lato la competizione è rapidamente cresciuta e si svolge anche tra soggetti territoriali, e dall’altro anche la globalizzazione ha conferito un ruolo nuovo al territorio. In più lo sviluppo tecnologico ha comportato il declino di alcune aree geografiche e lo sviluppo di altre, che prima erano fuori dal circuito turistico. Ed è per questo che si rende sempre più necessario, anche per le grandi città, attivare le proprie istituzioni allo scopo di promuovere le proprie risorse attraverso procedimenti di marketing territoriale, ovvero dell’insieme degli strumenti per la promozione del “prodotto territorio”, attraverso una comunicazione capace di valorizzarne l’insieme delle risorse turistiche ad esso connesse, oltre ad incentivare gli investimenti interni ed esterni. Un esempio significativo di tentativo di marketing territoriale attraverso la promozione di un evento di vasta portata è dato dal caso Notte Bianca, sviluppatosi prima in Europa e in importanti città italiane, per poi essere utilizzato anche nel contesto di Napoli, prima nel 2005 e poi anche nel 2006. Pertanto l’elaborato parte dall’analisi del ruolo crescente nel marketing territoriale dell’organizzazione degli eventi, delle caratteristiche, delle varie classificazioni e tipologie degli stessi.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Mara Aulicino Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10321 click dal 27/09/2007.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.