Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il museo tra reale e virtuale - Case history del museo virtuale Ducati

Che cos’è un museo. Un semplice contenitore di oggetti o un luogo dove custodire e valorizzare le testimonianze materiali e immateriali dell’umanità. Quali sono le componenti che stanno alla base della sua struttura. Quali sono le funzioni fondamentali che deve garantire questa istituzione. Soprattutto come comunica con il proprio pubblico, in che modo cerca di trasmettere il suo messaggio culturale. Sempre più spesso i musei si sdoppiano dando vita alla loro versione virtuale che dispone di varie possibilità di sviluppo, dal semplice ma utile sito web ad applicazioni multimediali più complesse e all’avanguardia. Una di queste è il nuovo sistema Insight, che offre all’utente un’esperienza molto coinvolgente ed emozionante. La Ducati ha deciso di utilizzare questo nuovo strumento di comunicazione per esportare il proprio museo storico in tutto il mondo e per ora le aspettative sono state soddisfatte.

Mostra/Nascondi contenuto.
1.1 UN MODELLO COLLAUDATO PER ESPORRE Iniziamo dalla definizione di museo. Secondo il dizionario Lo Zingarelli di Zanichelli il ter- mine museo deriva dal greco mousèion, tempio delle Muse, luogo riservato a una élite di persone e fuori dalla portata del resto della popolazione. Questo aspetto dell’istituzione museale non sembra essere mutato tanto nel corso del tempo infatti fino ad ora i musei si sono sostenuti grazie al contributo delle numerose visite scolastiche e all’autoselezione della popolazione dei visitatori 1 . Museo è anche il luogo in cui sono raccolti, ordinati, cu- stoditi ed esposti oggetti di interesse storico, artistico, scientifico, etnico. La finalità di conservazione e preservazione ha per tanto tempo avuto il sopravvento sulla funzione co- noscitiva - comunicativa del museo, insinuando nel pubblico un’impressione peraltro molto spesso reale, poco dinamica e attraente della struttura. Per l’ICOM, International Council Of Museums, “il museo è un’istituzione permanente senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo; è aperto al pubblico e compie ricerche che riguardano le testimonianze materiali e immateriali dell’umanità e del suo ambiente: le acquisisce, le conserva, le comunica e, soprattutto, le espone a fini di studio, educazione e diletto.” 2 11Un modello collaudato per esporre M U S E O : E S P E R I E N Z A R E A L E 1 ANTINUCCI F., Musei virtuali, Editori Laterza, Roma - Bari, 2007, p. 44. 2 Estratto dello Statuto dell’ICOM (Articolo 2. Definizioni), adottato dalla 16a Assemblea generale del- l’ICOM (L’Aja, Paesi Bassi, 5 settembre 1989) e modificato dalla 18a Assemblea generale dell’ICOM (Sta- vanger, Norvegia, 7 luglio 1995), dalla 20a Assemblea generale (Barcellona, Spagna, 6 luglio 2001) e dalla 21a Assemblea generale (Seoul, Australia, ottobre 2004).

Laurea liv.I

Facoltà: Design e Arti

Autore: Marco Gamba Contatta »

Composta da 98 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3307 click dal 02/10/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.