Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il project management nel settore acquisti di un'azienda automobilistica : la gestione del progetto cr-free in Automobili Lamborghini

L’argomento di questa tesi vuole analizzare il lavoro del Project Manager all’interno dell’ufficio acquisti, nel caso specifico si prenderà come esempio di riferimento la gestione del progetto Cr-free all’interno di Automobili Lamborghini, in termini di gestione informativa, analisi tecnica dei componenti in oggetto e analisi di costo del progetto. Tutti i dati ricavati e gli esempi di riferimento saranno il risultato di un esperienza di tirocinio di 8 mesi presso l’azienda.
La gestione di tale progetto si è rilevata importante per l’azienda in quanto il primo Luglio 2007 è entrata in vigore la normativa europea relativa alla restrizione all’uso di determinate sostanze pericolose nella componentistica automotive. In considerazione alla complessità della problematica che la direttiva sottende, sia per quanto concerne l’individuazione alla numerosità di elementi di componentistica che vi ricadono, sia soprattutto per l’identificazione delle sostanze alternative a quelle bandite, è prevedibile che l’applicazione della normativa europea 2002/525/CE in diversi casi potrà essere onerosa.

Mostra/Nascondi contenuto.
Università degli studi di Parma 1 Capitolo 1 Problematiche nell’utilizzo di metalli pesanti nel settore Automotive 1.1 Introduzione: L’argomento di questa tesi vuole analizzare il lavoro del Project Manager all’interno dell’ufficio acquisti, nel caso specifico si prenderà come esempio di riferimento la gestione del progetto Cr-free all’interno di Automobili Lamborghini, in termini di gestione informativa, analisi tecnica dei componenti in oggetto e analisi di costo del progetto. Tutti i dati ricavati e gli esempi di riferimento saranno il risultato di un esperienza di tirocinio di 6 mesi presso l’azienda. La gestione di tale progetto si è rilevata importante per l’azienda in quanto il prossimo Luglio 2007 entrerà in vigore la normativa europea relativa alla restrizione all’uso di determinate sostanze pericolose nella componentistica automotive; in considerazione alla complessità della problematica che la direttiva sottende, sia per quanto concerne l’individuazione alla numerosità di elementi di conponentistica che vi ricadono, sia soprattutto per l’identificazione delle sostanze alternative a quelle bandite. E’ prevedibile che l’applicazione della normativa europea 2002/525/CE in diversi casi potrà essere onerosa, soprattutto ove il passaggio all’utilizzo delle nuove sostanze implica la modifica dei processi produttivi, oramai ampiamente consolidati, oppure ove si richiederà la riprogettazione delle apparecchiature stesse quando alcuni componenti CR-free non saranno più reperibili sul mercato. Tale attività di adattamento ai nuovi requisiti richiederà in ogni caso un’adeguata ricerca e sperimentazione, per l’individuazione della soluzioni tecnologiche più adatte, un impegno questo che risulterà ancor più pesante per le piccole e medie imprese, per le quali risulta in genere più difficile destinare risorse a questo tipo di attività.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Matteo Cavicchi Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2028 click dal 05/10/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.