Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tender internazionali per la realizzazione di opere: formulazione dell'offerta e scelta del contraente

I TENDER INTERNAZIONALI per la realizzazione di opere come modello da seguire per il miglioramento dell'apparato legislativo di gestione degli appalti pubblici in Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
TENDER INTERNAZIONALI per la realizzazione di opere ___________________________________________________________________________________________________ ___________________________________________________________________________ 5 INTRODUZIONE Gli appalti pubblici costituiscono uno dei settori strategici del mercato nazionale ed internazionale. I risultati della politica europea in tale ambito sono ancora inferiori rispetto alle aspettative e all’importanza economica di tale settore. Da qui la necessità percepita dalle istituzioni comunitarie di rendere più competitivo ed efficiente il mercato europeo degli appalti pubblici, implementando nuovi strumenti normativi, gestionali e contrattuali e prevedendo una revisione della disciplina. Il risultato è stata l’approvazione delle Direttive del Parlamento europeo e del Consiglio 2004/17/CE e 2004/18/CE del 31 marzo 2004, relative rispettivamente al coordinamento delle procedure di appalto degli enti erogatori di acqua ed energia e degli enti che forniscono servizi di trasporto e servizi postali la prima, e delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, forniture e servizi la seconda. Il tentativo di adeguamento del sistema giuridico europeo prende largamente spunto dai modelli di gestione delle commesse internazionali pubbliche e non, di stampo anglo- americano. Basti pensare per esempio al recepimento dell’ormai affermato sistema delle joint ventures attraverso l’introduzione dei Raggruppamenti Temporanei di Imprese, o alla diffusione che sta avendo l’affidamento a contraente generale (da general contractor) per opere di grandi dimensioni e/o notevole complessità, per non parlare del project financing,... Questo lavoro prende spunto dalla portata innovativa di tale processo simbiotico del pubblico sul privato. Pertanto dopo aver tracciato le linee principali del quadro legislativo pubblico in Italia, in Europa e nel contesto internazionale dopo l’attuazione delle direttive 17 e 18 del 2004 e dopo aver evidenziato come, dal nostro punto di vista, un confine netto tra la sfera degli appalti pubblici e quella dei privati non esista (parte prima), ci siamo concentrati sul dialogo competitivo, ovvero la più grossa novità introdotta in ambito pubblico di stampo tipicamente privatistico (parte seconda). Il dialogo competitivo è argomento di fondamentale importanza ai fini del nostro discorso perché oltre al fatto di essere una novità, ci permette di evidenziare

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Paolo Pezzoli Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1058 click dal 05/10/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.