Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I sistemi informativi aziendali nello scenario delle nuove tecnologie

L’apertura dei mercati, la crescente globalizzazione e l’aumento della pressione competitiva sono fattori che se, da un lato, contribuiscono a delineare delle nuove prospettive di crescita per le imprese, dall’altro, creano una situazione di continua tensione gestionale.
Infatti, nell’attuale scenario economico in cui operano le aziende, non esistono vantaggi competitivi raggiunti e stabilmente acquisiti: ogni concorrente assumerà questo vantaggio come un nuovo target su cui focalizzare impegno e risorse per raggiungerlo e superarlo a sua volta. Non è data una via di mezzo: o l’impresa riesce a mantenere costante questa tensione ad eccellere, oppure è destinata a soccombere. In situazioni così dinamiche, la gestione delle aziende non può limitarsi allo svolgimento di compiti e di procedure di routine, ma richiede un notevole contenuto di creatività, uno spiccato spirito di innovazione e prontezza nel saper cogliere le nuove opportunità che offrono l’espansione del mercato e lo sviluppo degli strumenti tecnologici.
Realizzare un modello di gestione aziendale che combini coerentemente tutti questi requisiti, significa poter contare su di un’organizzazione dell’impresa estremamente semplice, lineare e diretta, in cui le barriere funzionali non sono più un ostacolo al flusso di informazioni e all’efficienza operativa e le competenze e le responsabilità degli individui sono integrate in un’ottica di processo. Le imprese così strutturate sono in grado di rispondere più efficacemente e rapidamente alle diverse sollecitazioni interne ed esterne, orientandosi su di un percorso di miglioramento continuo delle variabili operative e delle performance economiche. In altri termini, le imprese hanno rapidamente compreso che l’unica concreta possibilità di raggiungere questi ambiziosi traguardi è strettamente connessa alla ricerca di superiori livelli di integrazione tra le attività. E su questo fronte, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), costituiscono uno strumento importante in grado di soddisfare i bisogni di integrazione espressi dalle aziende. La risposta più recente offerta dalle tecnologie informatiche, è costituita dai sistemi informativi integrati (Enterprise Resource Planning – ERP), oggetto di indagine principale di questo lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La guida di organismi complessi, come le aziende moderne, impone sempre più spesso al management scelte fortemente critiche per lo sviluppo dell’impresa e talvolta per la sua stessa sopravvivenza. L’apertura dei mercati, la crescente globalizzazione e l’aumento della pressione competitiva sono fattori che se, da un lato, contribuiscono a delineare delle nuove prospettive di crescita per le imprese, dall’altro, creano una situazione di continua tensione gestionale. Infatti, nell’attuale scenario economico in cui operano le aziende, non esistono vantaggi competitivi raggiunti e stabilmente acquisiti: ogni concorrente assumerà questo vantaggio come un nuovo target su cui focalizzare impegno e risorse per raggiungerlo e superarlo a sua volta. Non è data una via di mezzo: o l’impresa riesce a mantenere costante questa tensione ad eccellere, oppure è destinata a soccombere. In situazioni così dinamiche, la gestione delle aziende non può limitarsi allo svolgimento di compiti e di procedure di routine, ma richiede un notevole contenuto di creatività, uno spiccato spirito di innovazione e prontezza nel saper cogliere le nuove opportunità che offrono l’espansione del mercato e lo sviluppo degli strumenti tecnologici. Realizzare un modello di gestione aziendale che combini coerentemente tutti questi requisiti, significa poter contare su di un’organizzazione dell’impresa estremamente semplice, lineare e diretta, in cui le barriere funzionali non sono più un ostacolo al flusso di informazioni e all’efficienza operativa e le competenze e le responsabilità degli individui sono integrate in un’ottica di processo. Le imprese così strutturate sono in grado di rispondere più efficacemente e rapidamente alle diverse sollecitazioni interne ed esterne, orientandosi su di un percorso di miglioramento continuo delle variabili operative e delle performance economiche. In altri termini, le imprese hanno rapidamente compreso che l’unica concreta possibilità di raggiungere questi ambiziosi traguardi è strettamente connessa alla ricerca di superiori livelli di IX

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Carmela Caruso Contatta »

Composta da 275 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13433 click dal 09/10/2007.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.