Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le teorie dell'intelligenza - Intelligenza unica o diverse intelligenze?

La tesi tratta il tema dell’intelligenza, seguendo lo sviluppo storico-epistemologico sulla materia e soprattutto mettendo a confronto due diverse concezioni dell’intelligenza con le relative diversità di approccio teorico-metodologico. Gli approcci a confronto sono infatti quello trdizionale “psicometrico”, che si basa sulla pratica dei test di misurazione dell’intelligenza (QI) e porta avanti uno studio dall’esterno della mente.
Mentre l’altro approccio analizzato è il più recente “cognitivo”, il quale tenta di ricostruire il lato interiore delle prestazioni, quei processi mentali per cui si può parlare di individui più o meno intelligenti. Vengono seguiti gli ultimi sviluppi delle teorie di Gardner e Sternberg.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1- Stato dell’arte: confronto tra i manuali Come primo aspetto di analisi sul tema del presente progetto ho svolto un confronto tra alcuni dei manuali normalmente adottati dai docenti di scienze sociali delle scuole medie superiori. Essendo sostanzialmente il mio progetto un modulo didattico non in tutti i manuali esaminati si ritrova un analogo percorso. Quindi in questa disamina preliminare esaminerò l’impostazione didattica generale dei manuali, per poi osservare nello specifico la trattazione dell’unità didattica inerente l’intelligenza. (se e come l’argomento viene trattato). I manuali presi in esame sono: • A. Bianchi, P. Di Giovanni, Psicologia oggi, Paravia, Torino 2005. • D. G. Myers, Psicologia, Seconda Ediz., Zanichelli, Bologna 1996. • A. Oliverio Ferraris, A. Oliverio, Psicologia – I motivi del comportamento umano, Zanichelli, Bologna 2002. • A. Pedon, Il farsi della mente – Manuale di psicologia, Armando scuola, Roma 1996. • R. Vianello, Psicologia, Juvenilia, Milano 1998. Il manuale di Bianchi-Di Giovanni è diviso in cinque grandi moduli tematici facilmente identificabili (la mente, la vita sociale, la persona, la comunicazione, i contesti della vita quotidiana). I moduli sono a loro volta composti da diverse unità didattiche che articolano il percorso modulare. Il volume nel suo complesso presenta una didattica vivace ed accessibile con numerosi organizzatori concettuali, riepiloghi ed esercizi. E’ inoltre corredato da una parte antologica alla fine di ogni modulo che permette di svolgere approfondimenti. Il tema dell’intelligenza è trattato nel finale del primo modulo sulla mente, in un’unità didattica dove è collocata assieme alla creatività. L’intelligenza viene sviluppata sia sul versante dell’approccio psicometrico che su quello cognitivo. Il manuale di Myers della Zanichelli appare decisamente come il più agile tra quelli esaminati. Esso presenta una struttura tradizionale in capitoli con caratteristiche introduttive alle varie tematiche psicologiche. Il tema dell’intelligenza è trattato in un capitolo dopo pensiero e linguaggio, in generale predilige la trattazione storica-epistemologica del tema.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Michele Grossi Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6408 click dal 24/10/2007.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.