Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'informazione e la comunicazione nella Roma antica: acta senatus ed acta diurna

Le tematiche della comunicazione in senso lato e dell'informazione nello specifico sono state oggetto di studi frammentari spesso contrastanti tra loro.
Dallo studio condotto emerge un'interessante spaccato della pratica informativa nel mondo romano antico, tanto a livello privato quanto a livello pubblico, delle tecniche utilizzate e degli strumenti di controllo messi in atto dal potere istituzionale per orientare a proprio favore l'informazione avvenimenziale

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Premessa Si assiste, negli ultimi anni, al proliferare di studi che, accanto ai già ampiamente analizzati e dibattuti aspetti istituzionali, militari e politici, tentano di scandagliare gli aspetti sociali meno noti seppur non meno importanti della civiltà romana 1 . Nonostante i limiti delle trattazioni, dovuti perlopiù alla difficoltà del compito di ricostruire armonicamente un assetto societario antico sulla scorta di testimonianze frammentarie e di allusioni spesso isolate, oscure o tendenziose, sicuramente degna di nota è l’audacia di quanti hanno tentato di oltrepassare la passiva diligenza del registrare un “polverio di notizie” ma ha tentato di darvi valore umano 2 . 1 Della civiltà romana si conoscono i grandi personaggi, la potenza militare, le prestigiose istituzioni politiche ma, senza prendere in esame i meccanismi sociali basilari che hanno di fatto consentito all’urbe di divenire caput mundi, si corre il rischio di conferire a tutto il suo edificio un aspetto vuoto, “di facciata”. Cfr. K. W. Weeber, Vita quotidiana nell’antica Roma, Roma 2005, p. 7. 2 Sebbene l’intento di “illuminare” i dati provenienti dall’analisi storica per renderli attuali e farli rivivere, come affermato da U. E. Paoli, Vita romana, Firenze 1990, p. 2, sia certamente ammirevole, le ricostruzioni proposte risultano spesso viziate da incaute affermazioni, valutazioni troppo ottimistiche e prospettive eccessivamente modernizzanti.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Eliana Buda Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2105 click dal 24/10/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.