Skip to content

Il mondo della moda: il caso Zara

Informazioni tesi

  Autore: Laura Castello
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Davide Pellegrini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 176

Il sistema della moda è alquanto complesso; parlare di moda vuol dire considerare, oltre al settore abbigliamento, i settori sia orizzontali (accessori, profumi, calzature, occhiali ed intimo) che quelli verticali (fibre e distribuzione) fino ad arrivare all’editoria specializzata.
La moda non è solo spettacolo ed eventi: essa è un fattore sociale, ambientale ed economico.
Il mondo della moda è un mondo che vive di tendenze e gusti che cambiano nel giro di una stagione. È un mondo quindi, in cui lo studio sociologico del consumatore diventa non solo fondamentale, ma pressoché irrinunciabile. Ho deciso in particolare, di analizzare il segmento della moda low cost perché credo sia l’ultima grande rivoluzione nel mondo del mercato della moda e del mondo del costume in genere.
In uno scenario così variegato, per vincere la battaglia concorrenziale le imprese devono essere in grado di assecondare le richieste dei consumatori cercando di soddisfare nel miglior modo possibile le loro esigenze. Tali imprese devono, quindi, adattarsi velocemente al mercato, puntare all’innovazione sia di processo che di prodotto, valorizzando la qualità, il servizio e la differenziazione.
Ed è proprio al marketing che viene assegnato tale ruolo per mantenere il posizionamento acquisito sul mercato, per rinforzarlo e per sostenere la battaglia concorrenziale.
Ricordo quando anni fa, lessi un articolo dove si informava dell’arrivo di Zara, noto brand del gruppo inditex, in Italia ed esattamente a Milano. Molte mie amiche rimasero inconsciamente affascinate dalla sua politica e mi invitavano ad andare da Zara una volta alla settimana, per acquistare le novità appena introdotte in punto vendita. Fu allora che mi appassionai sempre più al mondo della moda, ai suoi cambiamenti evolutivi e ai cambiamenti relativi al comportamento del consumatore. Volevo riuscire a capire come una politica del genere potesse essere realizzata, a quali costi e con quali benefici.
Obiettivo del mio studio è, pertanto, fornire un quadro esplicativo delle nuove tendenze in atto nel settore moda (democratizzazione del lusso, low cost, fast fahion), facendo riferimento all’azienda che più di altre si è resa interprete delle esigenze dei consumatori: Zara.
Il mio lavoro si articola in 4 capitoli:
Þ nel primo capitolo si analizza la storia della moda, i suoi significati, la sua evoluzione. Si parla del ciclo di vita del settore moda, della politica distributiva, della filiera e dell’aspetto comunicativo e della tendenza alla democratizzazione del lusso.
Þ Il secondo capitolo tratta del consumatore, punto di partenza e di arrivo di qualunque strategia di marketing. Da lui e per lui vengono intraprese giorno dopo giorno nuove iniziative, al fine di soddisfare bisogni sempre più latenti. Ho perciò posto l’accento sulle caratteristiche del nuovo consumatore, sulla interpretazione che questo nuovo consumatore dà del consumo e sulle tendenze che stanno influenzando lo stesso consumo, strizzando l’occhio a quelle tendenze che hanno avuto maggior peso nel mercato della moda.
Þ Nel terzo capitolo si rivolge lo sguardo ad una nuova tendenza: lo shopping experience. Acquistare un prodotto, soprattutto se si tratta di un prodotto “moda”, vuol dire vivere un’indimenticabile esperienza d’acquisto, quasi una fuga dalla realtà. Oggi l’attenzione degli “addetti al lavori” è principalmente rivolta verso l’inaugurazione di punti vendita immagine, cosiddetti flagship store e concept store.
Þ Infine, il quarto ed ultimo capitolo espone il caso Zara, individuando i punti di forza del colosso spagnolo che ormai da anni ha letteralmente invaso il mondo. Sono stati approfonditi aspetti peculiari del modello Zara, quali la logistica, la gestione dell’informazione, il processo distributivo, che hanno contribuito, direi in maniera determinante al successo dell’azienda stessa. Infine gli ultimi paragrafi offrono una panoramica del mercato della moda, analizzando i principali competitors del gruppo spagnolo offrendo anche lo spunto per effettuare paragoni tra a volte simili e a volte diversissime politiche di vendita.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il sistema della moda è alquanto complesso; parlare di moda vuol dire considerare, oltre al settore abbigliamento, i settori sia orizzontali (accessori, profumi, calzature, occhiali ed intimo) che quelli verticali (fibre e distribuzione) fino ad arrivare all’editoria specializzata. La moda non è solo spettacolo ed eventi: essa è un fattore sociale, ambientale ed economico. Il mondo della moda è un mondo che vive di tendenze e gusti che cambiano nel giro di una stagione. È un mondo quindi, in cui lo studio sociologico del consumatore diventa non solo fondamentale, ma pressoché irrinunciabile. Ho deciso in particolare, di analizzare il segmento della moda low cost perché credo sia l’ultima grande rivoluzione nel mondo del mercato della moda e del mondo del costume in genere. In uno scenario così variegato, per vincere la battaglia concorrenziale le imprese devono essere in grado di assecondare le richieste dei consumatori cercando di soddisfare nel miglior modo possibile le loro esigenze. Tali imprese devono, quindi, adattarsi velocemente al mercato, puntare all’innovazione sia di processo che di prodotto, valorizzando la qualità, il servizio e la differenziazione. Ed è proprio al marketing che viene assegnato tale ruolo per mantenere il posizionamento acquisito sul mercato, per rinforzarlo e per sostenere la battaglia concorrenziale. Ricordo quando anni fa, lessi un articolo dove si informava dell’arrivo di Zara, noto brand del gruppo inditex, in Italia ed esattamente a Milano. Molte mie 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

abbigliamento low cost
benetton
comportamento del consumatore
consumatore
evoluzione del sistema moda
fast fashion
fattori critici di successo
h&m
inditex
marketing mix
moda
moda low-cost
ortega
storia della moda
swot
zara

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi