Skip to content

Finanza Socialmente Responsabile: Microcredito e Social Banking come strumenti per uno sviluppo sostenibile

Informazioni tesi

  Autore: Laura Cadelo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Scienze linguistiche per la comunicazione e l'impresa
  Relatore: Rossella Chiara Gambetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 119

In questa tesi viene trattato l'argomento della finanza etica e della responsabilità sociale. Il primo è un capitolo introduttivo, in cui si analizza il concetto di responsabilità sociale delle imprese, i relativi risvolti che essa può avere su imprese e società e le modalità con cui può venire comunicata affinchè rappresenti un elemento distintivo di forza dell'impresa. Nel secondo invece si analizza il concetto di finanza etica e lo stato dell'arte in Europa, Asia e Paesi in via di sviluppo con un excursus sulla finanza informale. Dopodichè vengono esaminati concetti quali microcredito, social banking e socially responsible investing, analizzandone il valore la diffusione e l'importanza che essi assumono nei vari contesti socioeconomici. Affrontando il tema della finanza etica non ci si può dimenticare della Grameen Bank, del suo valore e dello spessore umano del suo fondatore Muhammad Yunus, vincitore del Nobel per la pace. Il terzo ed ultimo capitolo descrive l'esempio di BPM, una banca che recentemente si è avvicinata alla CSR che ha saputo integrarla nella gestione attivando la cosiddetta logica win-win, un circolo virtuoso per cui sia la banca, sia la società e tutti gli stakeholder traggono vantaggio dall'attività dell'impresa.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Le dinamiche connesse ai processi di globalizzazione hanno creato enormi opportunità di sviluppo ma solo in alcune aree del pianeta. Ciò ha prodotto forti disuguaglianze economiche e l’emergere di gruppi di pressione internazionali contrari alla crescente capacità del mondo degli affari di condizionare i processi economici e sociali a livello globale. Inoltre nell’attuale “società della conoscenza”, in cui le tecnologie della comunicazione hanno assunto un significato centrale nel contesto economico, la richiesta di trasparenza ed eticità diventa sempre più pressante. I consumatori sono sempre più sensibili e preoccupati di fronte a tematiche di ordine ambientale oltre che sociale. Essi sono molto più informati, leggono e valutano prodotti, marche ed aziende non solo in chiave di consumo ma anche di accettabilità etica. Questo accade non solo perché oggi per la prima volta i consumatori dispongono di mezzi per esercitare controllo e pressione ma anche perché hanno sviluppato una sensibilità maggiore su tutti i fronti. Si pensi a come gli scandali finanziari sia americani che italiani (Enrol, Cirio, Parmalat) hanno minato la fiducia nelle imprese e nelle istituzioni, o a come i problemi ambientali vengono sentiti come problemi concreti, per i quali è necessario mobilitarsi. L’imperativo degli “affari ad ogni costo” si sta rivelando non solo miope e inadatto ai tempi in cui viviamo ma anche molto pericoloso per la stessa sopravvivenza delle imprese. L’industria è quindi sempre più condizionata dall’affermarsi di modelli di sviluppo sostenibile centrati sull’attenzione all’ambiente, sulla ricerca di forme alternative di energia e di processi produttivi puliti; dedica sempre maggiore attenzione alle nuove preoccupazioni sociali e fa propri modi di gestire, produrre e distribuire sempre più rispettosi della salute dei cittadini, della sicurezza dei lavoratori e della salvaguardia dell’ambiente. Convinti che “ciò che è bene per la società è bene anche per le imprese molti manager hanno imboccato volontariamente la strada della responsabilità sociale. A questo processo, che si può definire di maturazione, partecipano sempre più attivamente anche gli istituti bancari. Le banche si trovano al centro di un sistema di relazioni che lega strettamente imprese, istituzioni, operatori finanziari e persone e hanno quindi un ruolo centrale non solo nell’economia ma più in generale nella società.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

finanza etica
finanza sostenibile
grameen bank
microcredito
migrant banking
responsabilità sociale
social banking
socially responsible investing
welcome banking
yunus

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi