Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il canto di David - I salmi di padre David Maria Turoldo

Il 6 febbraio 1992 padre David Maria Turoldo lasciò la sua amata terra attorniato dagli amici, dagli ammiratori, dai contestatori, dai mass media che l’avevano “scoperto” soltanto negli anni della malattia. Da allora, annualmente, qualcuno lo ricorda per ringraziarlo della sua amicizia, della sua preziosa testimonianza, della sua provocazione. Quel qualcuno è monsignor Luigi Adami, parroco di un piccolo paese, legato a Turoldo da un’amicizia trentennale fatta di gioie e sofferenze, preghiere e risate. Così, silenziosamente, nella pieve1 tanto amata da David, da lui stesso detta “la tenda del popolo di Dio”, una moltitudine dai molti visi, dalle diverse esperienze, di culture e pensieri differenti si riunisce per recitare le sue poesie, cantare i suoi salmi, ascoltare i ricordi di chi lo conobbe in vita. Ed ogni anno si scopre qualcosa in più su Turoldo, si conoscono nuovi dettagli dell’esistenza di un frate che è sempre stato vicino agli ambienti dei più bisognosi ed è stato attaccato ripetutamente dalle gerarchie ecclesiastiche per le sue idee.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo I Introduzione Il 6 febbraio 1992 padre David Maria Turoldo lasciò la sua amata terra attorniato dagli amici, dagli ammiratori, dai contestatori, dai mass media che l’avevano “scoperto” soltanto negli anni della malattia. Da allora, annualmente, qualcuno lo ricorda per ringraziarlo della sua amicizia, della sua preziosa testimonianza, della sua provocazione. Quel qualcuno è monsignor Luigi Adami, parroco di un piccolo paese, legato a Turoldo da un’amicizia trentennale fatta di gioie e sofferenze, preghiere e risate. Così, silenziosamente, nella pieve 1 tanto amata da David, da lui stesso detta “la tenda del popolo di Dio”, una moltitudine dai molti visi, dalle diverse esperienze, di culture e pensieri differenti si riunisce per recitare le sue poesie, cantare i suoi salmi, ascoltare i ricordi di chi lo conobbe in vita. Ed ogni anno si scopre qualcosa in più su Turoldo, si conoscono nuovi dettagli dell’esistenza di un frate che è sempre stato vicino agli ambienti dei più bisognosi ed è stato attaccato ripetutamente dalle gerarchie ecclesiastiche per le sue idee. Ma chi è stato veramente Padre David? Il suo è un nome che evoca i tanti dubbi ed errori della chiesa: un frate scomodo da molti classificato come “comunista”, uno che doveva essere allontanato ed isolato, mal sopportato da molti. Ma padre David era anche un poeta e salmista, un grande 1 Santa Maria della Pieve di Colognola ai Colli

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Selene Bressan Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2896 click dal 13/11/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.