Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’impiego dei dati OMI per la simulazione dinamica dei valori immobiliari - un caso studio a San Donà di Piave

La tesi è costituita da 4 parti:

- analisi del mercato immobiliare in Italia e delle principali fonti informative;
- l'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia del Territorio (OMI);
- utilizzo degli indicatori OMI (NTN, IMI, STOCK) ed altre fonti dirette ed indirette al fine di rappresentare cartograficamente i valori delle aree edificabili e dei fabbricati residenziali tramite uno strumento informatico basato sul metodo degli elementi finiti;
- misurazione dell'incidenza che può avere sui valori immobiliari la costruzione di un'opera (infrastrutture, ecc.); possibili utilizzi di questo nuovo strumento di rappresentazione cartografica del mercato immobiliare

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Premessa In molti Paesi del mondo il settore immobiliare è da alcuni anni uno dei protagonisti dell’economia; la crescita ha riguardato sia il fat- turato complessivo che il numero degli addetti con la comparsa di nuo- ve figure di investitori che hanno contribuito a rivitalizzare l’intero set- tore. La quantità di investimenti e l’elevato numero di addetti hanno reso sempre più necessaria una precisa conoscenza del mercato im- mobiliare, sia in termini di trasparenza dei prezzi di mercato, sia in termini di previsione delle tendenze. Il mercato immobiliare in Italia, a differenza di molti altri Paesi, è ancora parzialmente caratterizzato da una certa opacità, dovuta a di- versi fattori in seguito analizzati. Si è cercato pertanto di individuare le principali caratteristiche del mercato immobiliare italiano attraverso la descrizione delle fonti in- formative esistenti e l’analisi dettagliata dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia del territorio. I dati rilevati dall’OMI sono stati utilizzati per effettuare uno stu- dio, per il comune di San Donà di Piave, relativo alla mappatura dei valori di mercato delle aree edificabili e dei fabbricati ad uso residen- ziale. Il risultato è stato la creazione di uno strumento cartografico di conoscenza economica del territorio comunale utilizzabile da parte di soggetti pubblici e privati. E’ stata inoltre effettuata, con il suddetto strumento cartografico, una simulazione dinamica del mercato immobiliare comunale, valutan- do l’eventuale impatto economico che può verificarsi sul territorio a seguito della costruzione di una nuova infrastruttura (esempio: il nuo- vo ponte sul fiume Piave e la tangenziale di collegamento tra la zona sud e l’autostrada Venezia – Trieste). Nella parte conclusiva della tesi sono state invece individuate le principali criticità dell’OMI e le possibili soluzioni.

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Pasquale Guerra Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2046 click dal 14/11/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.